Jorginho, Ancelotti nicchia

Tiene banco in casa Napoli il futuro di Jorginho, regista partenopeo arrivato in Campania nel 2014. Il giocatore azzurro è stato autore di una stagione fantastica a Napoli, ed ovviamente non può che essere l’idolo della tifoseria locale. Però ora l’italo-brasiliano starebbe riflettendo su cosa fare nella prossima stagione. Dopo quattro stagioni al Napoli, Jorginho sarebbe tentato di andarsene. Inoltre, Ancelotti non lo ritiene imprescindibile per il suo progetto. Si dice che sulle tracce del classe ’91 ci sia il Manchester City, che sarebbe pronto a sborsare la bellezza di 50 milioni di euro. In questo momento le acque al Napoli sono abbastanza agitate. Tiene ancora banco la vicenda legata alla clausola di Maurizio Sarri pronto a sbarcare al Chelsea. Ora De Laurentiis deve lavorare su più tavoli, per completare al meglio tutte le operazioni del periodo.

Il Manchester City di Guardiola preme

Jorginho è arrivato a Napoli nell’estate 2014 ed è costato 9 milioni di euro versati nelle casse dell’Hellas Verona. Da quando è arrivato Sarri sulla panchina azzurra, Jorginho è stato protagonista di un’escalation che ha stupito tutta Europa. Si tratta di un giocatore molto duttile e molto dotato tecnicamente, in grado di ricoprire più ruoli a centrocampo. Uno dei club maggiormente interessato a Jorginho è il Manchester City di Pep Guardiola. L’allenatore spagnolo avrebbe individuato nell’italo-brasiliano le caratteristiche ideali per il suo assetto tattico. Infatti la dirigenza dei citizens sarebbe pronta a sborsare 50 milioni di euro per acquistare il giocatore del Napoli. L’accordo tra le parti esiste e l’affare potrà essere formalizzato dopo l’impegno in Nazionale. Anche il QS-Sport ha parlato dell’operazione: “Jorginho azzurro: sì, ma quale? Il City preme.” Sembra che nel destino di Jorginho vi sia il colore azzurro. Oggi è titolare dell’Italia di Mancini, lo è stato del Napoli e lo sarà del Manchester City.