Napoli, precampionato preoccupante: col Wolfsburg un’altra sconfitta pesante

Napoli, Ancelotti
Napoli, Ancelotti

Napoli precampionato / Il precampionato del Napoli preoccupa i tifosi partenopei. Dopo un buon avvio con squadre decisamente inferiori, gli Azzurri sono incappati in un paio di sconfitte molto pesanti, su tutte quella con il Liverpool. Per carità, ci sta perdere con l’ultima finalista di Champions League. Tuttavia, il 5-0 finale è un risultato che evidenzia un gap fin troppo ampio.

La vittoria contro il Borussia Dortmund di martedì sembrava aver sistemato un po’ di cose. Contro i gialloneri, infatti, il Napoli aveva fatto una buona prova, sconfiggendo una squadra ostica e molto ben organizzata. Ieri, però, ecco un altro scivolone, stavolta contro il Wolfsburg.

Il 3-1 finale in favore della squadra tedesca lascia molti dubbi a Carlo Ancelotti, nuovo tecnico dei campani, che si dice molto preoccupato soprattutto della tenuta difensiva dei suoi. Nella gara di ieri, inoltre, si è sentita eccome l’assenza di Allan a centrocampo, vero e proprio insostituibile nella mediana napoletana. I titolari Zielinski, Ruiz e Hamsik, infatti, non hanno convinto come il brasiliano.

Anche con Sarri non fu un inizio facile

Il passaggio da Sarri ad Ancelotti, ad oggi 12 agosto, sembra essere ancora difficile da assorbire per i giocatori del Napoli. Non era stato facile nemmeno capire le idee tattiche dell’attuale tecnico del Chelsea, ormai tre estati fa. Il precampionato del 2015, infatti, vide una sola sconfitta, contro il Nizza, un pari con il Porto e larghe vittorie contro Cittadella e Latina. Il campionato, però, non iniziò nel migliore dei modi, con 6 punti nelle prime cinque partite, prima di trovare la quadratura del cerchio.

Ai tempi, i tifosi del Napoli probabilmente erano ancora scettici sulle reali capacità dell’ex tecnico dell’Empoli, alla sua prima esperienza in un top club. Oggi, però, con Ancelotti in panchina, sognare sembrava lecito, già dall’inizio. Siamo ancora in regime di precampionato, le amichevoli hanno importanze relative, ma il campionato inizia il prossimo weekend. Da quel giorno, si inizierà a fare sul serio.

E sarà allora che il Napoli, dettami tattici imparati o meno, dovrà iniziare a fare i tre punti. Perché, mai come quest’anno, le altre correranno. E perdere punti subito significa dover rincorrere subito.