Napoli e Fiorentina vincono non senza difficoltà, il punto sulle due squadre

Torino-Fiorentina e Napoli-Sassuolo partite non scontate vinte dalle favorite non senza difficoltà. Il punto della situazione sulle due squadre.

FIORENTINA NEL SEGNO DI CHIESA

La partita di ieri non ha confermato che le difficoltà di cui soffre la squadra di Pioli. Contro squadre più organizzate nella difesa e nella costruzione del gioco, come il Torino i Viola soffrono le ripartenze e la precisone sotto porta. Come accade spesso la risolve Chiesa, ma è chiaro che non tutte le partite possono passare per le sue iniziative.
L’ingresso di Muriel in squadra è da valutare per come si integrerà negli schemi di Pioli, con Simeone sempre al centro del problema gol, nonostante ieri sia partita dai suoi piedi l’azione per il primo gol di Chiesa.
Da non trascurare gli episodi dubbi con il VAR, senza il quale la partita sarebbe finita con un altro risultato.

NAPOLI SEMPRE PIU’ INCISIVO CON ANCELOTTI

Anche il Napoli ieri ha faticato non poco per la vittoria. Tuttavia ciò che emerso dalla partita è stata l’ incisività di alcuni giocatori, tra cui Milik e Fabian Ruiz, oltre al sempreverde Insigne, elemento imprescindibile per la manovra offensiva.
Tra le note negative sicuramente la difesa, in particolare Hysaj, forse influenzato dalle voci di mercato che lo vedono lontano dai Partenopei.
Naturalmente il gioco di Ancelotti è differente da quello di Sarri e richiede ai giocatori di adattarsi più alla partita, di sacrificarsi in diverse zone del campo, e in partite come queste, in cui è necessario un piccolo turnover, la vittoria non è mai scontata.