Mondiali, Uruguay-Arabia Saudita 1-0: analisi del match. Alla Celeste basta Suarez!

URUGUAY-ARABIA SAUDITA 1-0

Un Uruguay deludente, per la seconda volta consecutiva, ma che ottiene ancora i tre punti. Qualche fatica di troppo contro l’Arabia Saudita ma basta Suarez per qualificare i sudamericani agli ottavi con un turno di anticipo. Ora la sfida con la Russia servirà solo per decidere il primato.

PRIMO TEMPO

Fin dalle prime fasi il match si dimostra più equilibrato del previsto. Il primo squillo dell’Uruguay arriva al quarto d’ora con Cavani che calcia di poco a lato da buona posizione. L’Arabia Saudita a sua volta si affaccia nella metà campo avversaria e ci prova con Al Muwallad. Al 23′ però è l’Uruguay a passare in vantaggio: Al Owais esce a vuoto su calcio d’angolo e Suarez ne approfitta per spingere la palla in rete. La reazione dell’Arabia Saudita è immediata con Hatan ma i suoi tentativi terminano alti. Nel finale di primo tempo i figli del deserto perdono pezzi con l’infortunio di Al Jassim che è costretto ad abbandonare il campo.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa i ritmi non si alzano. L’Uruguay prova a chiuderla ancora con Suarez ma questa volta Al Owais è attento. Poi è Sanchez ad andare ad un passo del gol con un gran colpo di testa su cross di Cavani. I sudamericani sono pericolosi quasi esclusivamente su situazione di palla inattiva: a metà ripresa è la volta di Caceres impensierire gli avversari. Nel finale va vicino al gol per due volte Cavani ma il punteggio non si sblocca più dall’1-0.