Mondiali Under 20, Italia-Ecuador 0-1. Azzurrini al quarto posto!

Finisce nel modo peggiore l’ottimo Mondiale dell’Italia Under 20, che perde la finale per il 3° posto contro l’Ecuador. Decisivo il gol di Mina nei supplementari subito dopo un rigore sbagliato da Olivieri.

PRIMO TEMPO

Il primo tiro della partita è di Plata, ma Carnesecchi blocca senza problemi. L’Ecuador sembra messo meglio in campo e continua a farsi pericoloso davanti a Carnesecchi. L’Italia prova ad affacciarsi per la prima volta nella metà campo avversaria con un tiro-cross senza pretese di Alberico. Rezab ci prova da fuori ma il suo tentativo è da dimenticare, dall’altra parte il piattone di Del Prato trova la pronta risposta di Ramirez.

SECONDO TEMPO

L’Italia inizia la ripresa in modo più coraggioso ma ad essere pericoloso è ancora l’Ecuador. Una gran botta da fuori di Alcivar sfiora il palo alla sinistra di Carnesecchi. Alvarados sparacchia alto, Cifuentes non impegna particolarmente Carnesecchi. La grande occasione arriva al 56′ quando un fendente rasoterra di Campana termina sul palo dopo la deviazione decisiva di Carnesecchi. L’Ecuador continua a premere e sfiora il vantaggio con un bolide di Palacios ed un tiro di poco alto di Cifuentes. Campana vuole il gol ma non riesce a segnarlo né di testa né con una spettacolare conclusione da metà campo. Il monologo ecuadoregno continua con un bel tiro a giro di Rezabala. L’Italia ha un lampo con un bel diagonale di Colpani e poi con un tentativo timido di Alberico. Nel finale brivido per l’Italia: punizione insidiosa di Alvarado e Carnesecchi rischia il pasticcio ma si salva.

SUPPLEMENTARI

Ad inizio supplementari l’Italia ha la sua grande chance: Quintero aggancia in area Olivieri ed è calcio di rigore. Il centravanti azzurro si presenta dagli 11 metri ma si fa ipnotizzare. Alcacivar ci prova con un destro lento e prevedibile. Al 104′ l’Ecuador però trova anche il gol del vantaggio con Mina che sbuca alle spalle di tutti sugli sviluppi di un calcio di punizione e batte un incolpevole Carnesecchi. Nel finale gli azzurri hanno una buona chance di pareggiare con Ranieri che si libera in area di rigore e tenta la girata di sinistro senza troppa fortuna.