Mondiali U20, domani l’ultimo atto: la presentazione di Corea del Sud-Ucraina

Presentazione Corea del Sud-Ucraina / Sarebbe potuta essere la sera dell’Italia, non fosse stato per quel gol annullato dal VAR a pochi istanti dal termine. Non ci saranno, invece, gli Azzurrini di Nicolato, eliminati dall’Ucraina in semifinale, ad affrontare la Corea del Sud. Entrambe le squadre, però, arrivano alla conclusione del torneo con pieno merito. Cinque vittorie ed una sconfitta per gli asiatici, cinque vittorie ed un pareggio per l’Ucraina. Nessuna qualificazione per il rotto della cuffia, percorsi quasi netti e di valore. Scopriamo insieme cosa ci dirà questa attesissima partita finale.

Come arrivano le squadre

Partiamo dall’Ucraina, che abbiamo già ampiamente analizzato prima della semifinale contro l’Italia. Due vittorie (a Usa e Qatar) e un pareggio (Nigeria) nella fase a gironi, tre vittorie su tre (Tahiti, Colombia e Italia) nella fase a eliminazione diretta, sempre nei tempi regolamentari. La rete di Scamacca allo scadere aveva fatto tremare i giovani gialloblù, ma il VAR ha fatto esplodere l’intero paese e fatto partire la festa.

Dall’altra parte, la Corea ha perso la sua gara inaugurale contro il Portogallo (1-0, gol di Trincao), per poi battere, in fila, Sudafrica, Argentina, Giappone, Senegal (ai rigori) ed Ecuador.

Le stelle

I giocatori migliori sono sicuramente Danylo Sikan, attaccante classe 2001 di proprietà dello Shakhtar Donetsk, nell’ultima stagione in prestito al Mariupol, e Denis Popov, che però non ci sarà per la finale dopo l’espulsione rimediata contro l’Italia. Di grande valore anche il portiere Lunin, di proprietà del Real Madrid, ma l’ultima stagione in prestito al Leganes.

Per la Corea, invece, ottimo Mondiale per Yeong-uk Jo, attaccante del Seoul che ha segnato due gol, per Sehun Oh, attaccante dell’Asan Mugunghwa e, soprattutto, per la stellina Lee Kang-in, di proprietà del Valencia. Occhio, dunque, a questi tre, finora davvero difficili da arginare nella corsa della Corea alla finale di Lodz.