Mondiali, top e flop della 1° giornata. Ronaldo la stella, Suarez la delusione

MONDIALI, TOP E FLOP 1° GIORNATA

È finita la prima giornata della fase a gironi dei Mondiali. Alcuni campioni hanno confermato il proprio status con prestazioni sontuose, altri hanno decisamente deluso tifosi e compagni. Ecco top e flop del primo turno della competizione:

TOP

  • Cristiano Ronaldo: come se ce ne fosse stato bisogno dimostra di essere uno dei due migliori calciatori del terzo millennio. Pareggia da solo una partita difficilissima contro la Spagna, segnando tre gol fondamentali.
  • Harry Kane: trascinatore di una delle squadre che ha meglio impressionato nel primo turno. Il capitano dell’Inghilterra si presenta al Mondiale facendo quello che da fare meglio: segnare e segnare ancora.
  • Guillermo Ochoa: quando veste la maglia della Nazionale si trasforma completamente diventando uno dei migliori numeri uno in circolazione. La parata sulla punizione a fine primo tempo entrerà di diritto nella storia dei Mondiali.

FLOP

  • Luis Suarez: sbaglia tutto quello che può sbagliare e anche di più. Il Pistolero visto contro l’Egitto è la brutta copia di quello che abbiamo imparato ad apprezzare negli ultimi anni. Fuori forma.
  • Lionel Messi: abbiamo citato tra i top uno dei due migliori calciatori del terzo millennio, l’altro lo troviamo invece qui nei flop. Messi si fa schiacciare dal peso della maglia Albiceleste e chiude una prestazione opaca con un rigore sbagliato.
  • David De Gea: anche qui chiudiamo con un portiere, che stavolta ha fortemente deluso le aspettative. La papera sul tiro di Ronaldo non rende giustizia a quello che è considerato universalmente uno dei migliori portieri al mondo.