Mondiali, Pagelle Croazia-Nigeria. Modric cervello del centrocampo, tra gli africani si salvano Moses e Ighalo

La Croazia vince e si porta prima nel Girone D. Modric e compagni affondano la Nigeria per 2-0, grazie ad un autogol e ad un rigore siglato dallo stesso numero 10 del Real Madrid. In virtù del pareggio odierno per 1-1 tra Argentina ed Islanda i balcanici si portano in vetta nel proprio gruppo, confermandosi una possibile mina vagante nella competizione iridata.

MONDIALI, PAGELLE CROAZIA-NIGERIA

CROAZIA

Subasic 6: praticamente mai chiamato in causa.

Strinic 6,5: copre bene la fascia.

Lovren 7: fantastico in fase di chiusura. Neutralizza ogni offensiva nigeriana.

Vida 6,5: qualche sbavatura in più rispetto al compagno di reparto.

Vrsaljko 6: dà un mano sulla fascia.

Modric 7: il cervello del centrocampo. Con geometrie ed idee disegna e crea gli attacchi croati. Freddo dal dischetto.

Rakitic 6,5: tecnica fantastica.

Perisic 7: un treno sulla fascia. Imprendibile.

Kramaric 6,5: buona partita dell’attaccante dell’Hoffenheim, mancava solo la rete.

Rebic 6: prestazione sufficiente, compitino.

Mandzukic 7: punto di riferimento per la squadra. Indispensabile sia sul primo gol che sul rigore ottenuto.

NIGERIA

Uzoho 6: non ha particolari colpe sui gol, per il resto fa qualche buona parata.

Abdullahi 5: tanti errori in fase di copertura.

Balogun 5: sbaglia tanto anche lui.

Troost-Ekong 4,5: da evitare la trattenuta ingenua che regala il rigore ai croati.

Idowu 6: l’unico che si salva della retroguardia africana, attento in fase di copertura ed impostazione.

Ndidi 6: cerca di tenere a centrocampo, ma subisce anche lui la superiorità.

Etebo 4,5: macchia la partita con l’autogol.

Moses 6,5: buona prestazione, ottime le idee di impostazione della manovra offensiva.

Mikel 6: partita sufficiente.

Iwobi 5: spinge poco.

Ighalo 6,5: con Moses è l’unico che si rende pericoloso per la difesa croata.