Mondiali 2022, dietrofront Fifa: si rimane a 32 squadre

La FIFA ha comunicato di aver rinunciato al piano di organizzare i Mondiali del 2022 con 48 squadre al posto delle solite 32. Quello dell’allargamento dei Mondiali era un progetto sostenuto dal presidente della FIFA Gianni Infantino molto appoggiatto dai paesi membri della FIFA. La proposta di aumentare il numero di squadre già a partire dai Mondiali del 2022 aveva portato a uno studio di fattibilità, che ha tenuto conto anche della possibilità di coinvolgere nell’organizzazione delle partite in più anche un altro paese confinante con il Qatar. Anche a causa della complicata situazione di isolamento del Qatar, che al momento è sotto embargo da parte dei principali paesi arabi della regione (Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Egitto e Bahrein), la possibilità è stata giudicata irrealizzabile e il progetto dell’allargamento dei Mondiali è stato rimandato al Mondiale 2026.