Mondiali 2018: Shaqiri, Xhaka e Lichtsteiner multati. Tifosi kosovari pronti ad intervenire

Un fatto politico in casa Svizzera durante i Mondiali. Due giocatori di origine kosovara che hanno appunto esultato inneggiando alle proprie origini. Ma tutto ciò non è piaciuto alla Fifa che...

Il fatto

Tutto succede durante il match con la Serbia vinto 2-1 dagli elvetici. In occasione dei due gol, prima Shaqiri e poi Xhaka (i due marcatori) si sono lasciati andare ad un’esultanza che mima il simbolo della bandiera kosovara a cui in seguito si è aggiunto anche Lichtsteiner. Tutto ciò è ovviamente vietato dal regolamento Fifa che ha ritenuto questa esultanza provocatoria e di stampo politico. Risultato? Multe salatissime per tutti e tre i giocatori che però potranno regolarmente prendere parte alle prossime partite.

Kosovari pronti a pagare la multa

Ma è qui che entra in gioco l’orgoglio kosovaro. Uno di loro, residente a New York, ha fatto partire una petizione online per raccogliere soldi e pagare le multe. 12.000 euro i soldi fin qui accumulati con anche uomini politici del Kosovo che hanno fatto la propria parte. Una vera e propria presa di posizione della piccola nazione ex provincia della Serbia. “I tre giocatori non hanno dimenticato le loro radici, è stata una gioia vederli esultare in quel modo proprio contro la Serbia”.