Mondiali 2018, Egitto-Uruguay: statistiche, probabili formazioni e presentazione alla Vigilia

In seguito alla vittoria schiacciante della Russia ai danni dell'Arabia Saudita, Egitto e Uruguay si sfideranno nella giornata di domani per aggiudicarsi i tre punti in palio e recuperare i padroni di casa in prima posizione.

La città di Mosca è solo una delle tante tappe che affronteremo in questo lungo viaggio in Russia. Domani già sarà tutto un ricordo di ciò che è stato oggi. Russia-Arabia Saudita è solo un punto d’inizio in attesa della scesa in campo di Egitto e Uruguay, impegnate già nel prossimo dì in un confronto che decreterà il termine di questa prima giornata del Girone A. Davanti Mosca, alla ‘Ekaterinburg Arena’, Héctor Cúper e Óscar Tabárez daranno vita ad un confronto ricco di emozioni e spettacolo, dove in palio ci saranno tre punti validi per agguantare la prima posizione in classifica, occupata, momentaneamente, dalla Russia di Stanislav Čerčesov.

Egitto e Uruguay, la Russia attende due delle Nazionali più attese di quest’anno

Da una parte l’Egitto di Mohamed Salah e Ramadan Sobhi, dall’altra l’Uruguay di Luis Suarez e Edinson Cavani. Un confronto che manca da oltre un decennio, da quel lontano 2006 che vide l’Italia imperatore del Mondo. In una calda giornata di quell’estate, Hassan Shehata e Jorge Fossati, rispettivi CT a quei tempi, diedero vita ad un confronto che rimarrà nella storia del calcio internazionale, oltre a designarsi come primo sconto diretto tra le due Nazionali in questione nonostante furono escluse entrambe dal Mondiale.

Qui Egitto: La tensione avanzata nello scorso mese aveva fatto sperare le Nazionali avversarie in una mancata convocazione di Mohamed Salah, uscito dolorante dopo un contrasto con Sergio Ramos nella finale di Champions League. In un’estate lontana da casa, però, l’Egitto è pronto a prendere parte ad una delle competizioni più ambite del Mondo dopo aver eseguito un’ottima fase di qualificazione che inserisce il tricolore di Héctor Cúper come una delle potenziali rivelazioni di questo Mondiale.

Qui Uruguay: Edinson Cavani, Luis Suarez e Diego Godin sono solo alcuni dei tanti nomi rappresentanti al meglio la Nazionale uruguaiana. Dopo essere stata ‘promossa’ al Mondiale in seguito ad una ottima fase di qualificazione che li ha visti sotto solo al Brasile, Óscar Tabárez è pronto a riportare l’Uruguay sul tetto del Mondo dopo quasi 70 anni, vendicando quel 2014 che li vide fuori dai Mondiali già dagli ottavi di finale.

Le probabili formazioni di Egitto-Uruguay

A poche ore dal fischio d’inizio di Egitto-Uruguay alla ‘Ekaterinburg Arena’, a Ekaterinburg, sono state svelate le probabili formazioni che Héctor Cúper e Óscar Tabárez potrebbero schierare in campo nella prossima giornata:

Egitto (4-2-3-1): El Hadary; Fathy, Samir, Hegazy, Abdel-Shafi; Hamed, Morsy; Salah, Said, Sobhi; Hassan. CT: Héctor Cuper

Uruguay (4-4-2): Muslera; Maxi Pereira, Gimenez, Godin, Laxalt; Nandez, Bentancur, Vecino, Rodriguez; Suarez, Cavani. CT: Oscar Tabarez