Mondiali 2018, Croazia-Nigeria 2-0: gli uomini di Dalíc conquistano la prima posizione nel girone B

Davanti l'Arena Baltika sono l'autorete di Etebo e il penalty di Luka Modric a proclamare la Croazia come prima classificata nel girone B.

Mondiali 2018, Croazia-Nigeria 2-0: gli uomini di Dalíc conquistano la prima posizione nel girone B

Un lungo viaggio in Russia che passa anche per ”l’Arena Baltika”, nella città di Kaliningrad, dove il confronto tra Croazia e Nigeria ha stabilito la momentanea prima classificata all’interno del girone B. In seguito al pareggio tra Argentina e Islanda, terminato 1-1 dopo l’errore di Leo Messi dagli undici metri, il successo degli uomini di Dalíc proclama il club europeo come primo classificato, sopra alla Nigeria di Salisu Yusuf in un gruppo B che vede gli Strákarnir okkar e l’Albiceleste fare da sfondo.

L’autogol di Etebo porta avanti la Croazia

Davanti il ‘Kaliningrad Stadium’, i primi 45 minuti simboleggiano un semplice studio portato avanti da giocatori e supporters, alla ricerca di un gol che, da un momento all’altro, potrebbe cambiare l’intero esito di un match di coraggio e sofferenza portato avanti fino allo scadere del 47′ minuto di gioco. L’autorete di Oghenekaro Etebo, però, mette la Croazia con un piede in avanti verso la conquista dei tre punti, condannando così la Nigeria ad un primo match di delusione e amarezza, davanti ad un girone che non li vedeva affatto favoriti.

Modric sfrutta l’errore di Troost-Ekong

Rientrate in campo entrambe le squadre, all’ “Arena Baltika’ l’umore delle due Nazionali cambia totalmente. Una Croazia più sicura di sé riesce a fermare qualsiasi avanzata portata avanti dalla fase offensiva sudafricana, bloccando i biancoverdi nella propria metà campo. Alla prima uscita di intelligenza della Nazionale europea, però, le tentazioni difensive degli uomini di Salisu Yusuf lasciano troppo spazio al bomber croato Mario Mandzukic, che cade in area dopo un contatto netto con Troost-Ekong, centrale difensivo della Nigeria. Il penalty di Luka Modric non lascia poi scampo a Uzoho: palla da una parte, portiere dall’altra. La Croazia sale così sul primo posto del podio del girone B, lasciando fuori la Nigeria, occupante, momentaneamente, solo la quarta posizione in classifica.