Mondiali 2018, Corea del Sud-Germania 2-0: Son manda a casa i tedeschi

Risvolto che ha del clamoroso quello che è venuto a verificarsi nel gruppo G dei Mondiali in corso in Russia. La Germania ha infatti perso per 2-0 il match decisivo contro la Corea del Sud ed è clamorosamente fuori. I Campioni del Mondo in carica, in virtù della sconfitta di oggi, salutano addirittura da ultima nel girone. Decisiva è stata la contemporanea vittoria della Svezia sul Messico, che ha permesso agli scandinavi di passare come primi in virtù della differenza reti maggiore. 3-0 il finale di questo secondo match. Tornando però a Corea del Sud-Germania andiamo a vedere l’analisi del match.

Primo tempo

Entrambe le squadre si giocano la qualificazione, ancora aperta, ma pare ovvio fin da subito che a fare la partita saranno i tedeschi, nettamente più forti e bisognosi del risultato. Nei primi 15 minuti il match è molto teso e nervoso, nessuna delle due squadre si impone e anzi sono proprio gli asiatici che nei primi minuti si propongono con insistenza. Alla lunga ovviamente esce la Germania, che al 15′ spreca una chance colossale con Goretzka che in contropiede sbaglia l’appoggio per Reus e permette l’intervento del difensore avversario. Al 19′ Jung mette in difficoltà Neuer su punizione, ma il portiere tedesco è bravo in due tempi ad anticipare l’intervento di Son. Ancora Son ci prova al 25′ dopo una respinta di Sule, me il suo sinistro al volo termina fuori di poco. Tante imprecisioni e disattenzioni spengono di fatto il match, almeno fino al 40′ quando il tiro di Werner, imbeccato da Ozil, trova la deviazione provvidenziale in angolo di un difensore. Proprio sul corner ci prova Hummels, ma Jo è miracoloso. Termina così il primo tempo sullo 0-0, in cui si è potuto evincere il nervosismo e la tensione dei tedeschi. Non male invece la Corea.

Secondo tempo

Inizia la ripresa, e già al 50′ ci prova Goretzka a risolvere il match di testa con Jo che vola e neutralizza. Dopo appena 4 minuti ci prova Werner al volo su assist di Reus, ma il suo destro sfila fuori di un nulla. Kroos e Werner ci provano senza alcun grande risultato, ed anzi al 67′ la Germania rischia di capitolare. Moon tutto solo contro Neuer prova un dribbling di troppo perdendo l’attimo giusto. Due minuti ci prova il neo-entrato Gomez ma sulla sua strada trova ancora l’intervento di Jo. La Germania attacca a testa bassa, ma a rendersi pericolosa è la Corea. Prima Hummels rischia di mettere a tu per tu Son con Neuer sbagliando l’appoggio, poi lo stesso Son dopo aver stoppato in area prova il tiro ad incrociare sul primo palo, ma la sfera termina fuori. Ultimi 10 minuti incandescenti: prima Reus sfiora il gol d’esterno da oltre 25 metri, poi l’inserimento di Hummels viene premiato da Reus, ma il difensore di testa manda fuori di un nulla. Al 90′ sono 6 i minuti di recupero per le speranze tedesche, ma qui succede l’irreparabile: Kim segna l’1-0 da calcio d’angolo, il guardalinee annulla, ma l’arbitro dopo aver consultato il VAR assegna la rete. Germania praticamente fuori e tutta riversata in attacco, e su una ripartenza, Son imbeccato da un lancio lunghissimo trova il 2-0 a porta vuota. Termina così il match, con la gioia Corea nonostante l’eliminazione.