Mondiali 2018, Colombia-Giappone 1-2: i Nipponici a sorpresa, decide Osako. Sanchez espulso dopo 3 minuti.

Continuano le sorprese in questa prima giornata della fase a gironi del Mondiale. Dopo gli stop di Germania,Argentina e Brasile, a cadere è anche la Colombia, sconfitta per 1-2 dal Giappone. A decidere il match le reti di Kagawa e Osako, inutile invece il momentaneo 1-1 firmato da Quintero per i sudamericani. Andiamo ad analizzare il match.

Primo tempo

Neanche il tempo di iniziare che la partita regala già il primo colpo di scena. Siamo al 3′ quando Carlos Sanchez, si fa espellere dopo aver ”parato” sulla linea di porta un tiro di Osako, bravo a superare Davinson Sanchez. Partita dunque in salita per la Colombia, anche perchè l’arbitro assegna il rigore che viene trasformato da Kagawa. 1-0 dopo appena 5 minuti per il Giappone. A questo punto la Colombia prova la reazione d’orgoglio, con Falcao che sbaglia l’intrvento in spaccata sotto porta favorendo la presa del portiere Kawashima. Al 15′ il Giappone avrebbe il colpo del K.O., ma Inui sbaglia a calciare sull’assistenza perfetta di Kagawa. Al 31′ mossa a sorpresa di Pekerman, che toglie uno spento Cuadrado per l’ingresso di Barrios. E’ il 39′ quando arriva a sorpresa il pareggio Colombiano. Falcao si guadagna una punizione dal limite, Quintero la fa passare sotto la barriera per l’1-1. Si conclude così la prima frazione.

Secondo tempo

Secondo tempo di marchio interamente Asiatico, con i cafeteros mai pericolosi. Tenuti in piedi da Ospina, che salva su Inui e Osako, non cambiano atteggiamento neanche quando entra James al 60′ che rileva Quintero. Ci prova Yoshida su calcio d’angolo ci prova, ma la palla termina fuori. Dopo un quarto d’ora senza pericoli degni di nota, e dopo gli ingressi di Bacca da una parte e Honda dall’altra, il Giappone al minuto 73 trova il meritato vantaggio. Angolo del neo-entrato Honda battuto in modo perfetto, Osako sovrasta tutti e trova la meritata gioia personale e il meritato vantaggio per il Giappone. In questo caso, un Ospina fin qui monumentale commette una sbavatura in uscita. 1-2 dunque a 15 minuti dal termine del match. James Rodriguez prova a riaccendere i suoi, ma il suo sinistro dal limite finisce alto. La partita termina senza altre occasioni, con la Colombia esausta e il Giappone in controllo del match.