Mondiali 2018: al via l’ultima giornata dei gironi, ecco gli ultimi verdetti che ci attendono

Ultimi 90 minuti per decidere chi supera i gironi. Analizziamo le situazioni ogni raggruppamento.

Girone A

Nel girone A i giochi sono pressochè fatti. Egitto e Arabia Saudita si sfidano in una gara di poco valore visto che entrambe le squadre sono già eliminate. Molto più importante la partita tra Russia e Uruguay, che assegnerà il primo posto. Russi che giocheranno con la spinta del proprio pubblico e che inoltre avranno a disposizione due risultati su tre. Agli uomini di Cercesov basta infatti anche un pareggio vista la miglior differenza reti. Entrambe le gare si giocheranno domani alle 16.00.

Classifica

Russia 6                                                           

Uruguay 6

Egitto 0

Arabia Saudita 0

Girone B

Altro raggruppamento che esprimerà il suo verdetto domani. Il match clou è quello tra Portogallo ed Iran, una sorta di spareggio dove gli iracheni hanno bisogno di una vittoria per un clamoroso passaggio del turno mentre a Ronaldo & c.o. basta un pareggio. Ben più tranquilla la situazione della Spagna, che se la vedrà contro il già eliminato Marocco. Anche per gli uomini di Hierro basta un pareggio, ma sicuramente una vittoria è il vero obiettivo anche per centrare il primo posto nel girone.

Classifica

Spagna 4

Portogallo 4

Iran 3

Marocco 0

Girone C

La Francia, a punteggio pieno e già qualificata, se la vede con una Danimarca ancora in bilico. Ai danesi infatti serve almeno un pareggio per essere sicuri del passaggio del turno mentre l’Australia, di scena con il Perù, deve vincere e sperare. Peruviani che invece non hanno più nulla da giocarsi, essendo già fuori dai giochi.

Classifica

Francia 6

Danimarca 4

Australia 1

Perù 0

Girone D

Argentina all’ultima spiaggia. Gli uomini di Sampaoli si giocano il tutto per tutto contro la Nigeria. Serve una vittoria contro gli africani unita ad una non vittoria dell’Islanda contro la Croazia già prima del gruppo per evitare una clamorosa debacle.

Classifica

Croazia 6

Nigeria 3

Islanda 1

Argentina 1

Girone E

Tutto apertissimo nel gruppo E. Brasile, Svizzera e Serbia si giocano tutto in 90 minuti mentre la Costa Rica è già eliminata. La situazione più tranquilla è quella degli svizzeri. Agli uomini di Petkovic basterà non perdere con la Costa Rica o anche una sconfitta della Serbia. Serbia che invece gioca con il Brasile le ultime chance di passaggio del turno in una gara che è praticamente uno spareggio. Brasiliani con due risultati su tre a disposizione, serbi che possono solamente vincere senza fare nessun tipo di calcolo.

Classifica

Brasile 4

Svizzera 4

Serbia 3

Costa Rica 0

Girone F

In questo caso è praticamente corsa a due. Il Messico è primo a punteggio pieno ed, a meno di clamorose catastrofi, è quasi qualificato. Messicani che se la vedranno con la Svezia che, al contrario, è in piena lotta. La sconfitta con la Germania all’ultimo secondo brucia ancora ed ora ai giustizieri dell’Italia servirà una vittoria con più gol possibili per il discorso differenza reti. Differenza reti che potrebbe risultare decisiva. Difficile infatti che la Germania possa perdere o pareggiare con la Corea del Sud, ma anche in questo caso ai panzer tedeschi serve segnare più gol possibili per essere sicuri.

Classifica

Messico 6

Svezia 3

Germania 3

Corea del Sud 0

Girone G

I giochi sono già fatti. Resta da capire chi conquisterà il primo posto nello scontro diretto tra Belgio ed Inghilterra mentre Panama e Tunisia giocano solo per l’onore.

Classifica

Inghilterra 6

Belgio 6

Tunisia 0

Panama 0

Girone H

Anche qui, è tutto apertissimo. Giappone, Colombia e Senegal si giocano gli ottavi in 90 minuti. Nipponici che sfidano una Polonia già eliminati ma arrabbiata e che non concederà nulla mentre l’altra sfida mette di fronte Senegal e Colombia con gli africani che dovranno resistere agli assalti degli uomini di Pekermann, a cui serve solo vincere.

Classifica

Giappone 4

Senegal 4

Colombia 3

Polonia 0