Milan, Gattuso sempre più solo: rischio esonero

Milan: Gattuso rischia l’esonero

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan, rischia l’esonero. Non ha l’appoggio della proprietà e il nuovo amministratore delegato Gazidis sta già cercando il suo sostituto. È così che tuona stamattina la Gazzetta dello Sport. La rosea in particolare scrive: “Il giorno dopo la sconfitta a San Siro col Betis, quella che a conti fatti ha compromesso il cammino del Milan in Europa League, il d.t. rossonero Leonardo e il direttore strategico Paolo Maldini s’erano presentati a Milanello, facendo sentire la propria vicinanza ad allenatore e squadra. Ieri, alla prima seduta dopo la sconfitta con la Fiorentina, con Rino Gattuso al centro tecnico non c’era nessun dirigente. Un silenzio che ha fatto molto rumore e che può essere interpretato come simbolico: Gattuso dovrà cavarsela da solo, e ha solo due partite (contro Frosinone e Spal) per salvare la panchina”.

I possibili sostituti

“In queste ore, la società rossonera sta riflettendo sull’opportunità di continuare ad affidare a Rino la rincorsa alla Zona Champions, l’obiettivo stagionale da cui il Diavolo non può prescindere. L’a.d. Ivan Gazidis si sta interessando della questione in prima persona, e intanto si ricorrono i nomi sui possibili sostituti: da Donadoni e Wenger (meno probabile), con Paulo Sousa e Guidolin pronti a entrare nella corsa”.