Milan-Empoli 3-0, analisi del match: primo tempo difficile, ma poi i rossoneri in due minuti chiudono il match nella ripresa!

MILAN, ITALY - FEBRUARY 22: Krzysztof Piatek of AC Milan celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between AC Milan and Empoli at Stadio Giuseppe Meazza on February 22, 2019 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Vince bene il Milan che supera in casa l’Empoli con un secco 3-0, nonostante i rossoneri siano andati all’intervallo sul risultato di parità. 

PRIMO TEMPO

Dopo 10’ Paqueta porta avanti i rossoneri di testa ma nel momento del cross di Rodriguez, il brasiliano era in fuorigioco. L’arbitro così dopo la segnalazione del var segnala l’offside e stoppa sul nascere l’esultanza dei rossoneri. Nella metà della prima frazione Castillejo va due volte vicino alla rete, ma in entrambi i casi Dragowski è bravissimo in tuffo a deviare i tiri dello spagnolo indirizzati nel sacco. Al tramonto del primo tempo ci prova ancora la squadra di Gattuso questa volta con Kessie che però in diagonale non impensierisce Dragowski.

SECONDO TEMPO

Dopo appena 4 minuti i rossoneri passano in vantaggio. Calhanoglu lascia partire un traversone che è preda di Piatek che di piatto non sbaglia e segna la sua 18ª rete in campionato. Il gol del polacco sblocca psicologicamente i rossoneri che dopo un paio di minuti firmano il raddoppio. Questa volta la rete è ad opera di Kessie che imbeccato da Castillejo con un dolce pallonetto supera Dragowski e chiude praticamente il match. Lo spagnolo poi riesce anche a trovare meritatamente gloria personale al 67º. Un ritrovato Conti lascia partire dalla destra un traversone teso che Castillejo devia in rete con una zampata da vero rapace. Ultimi minuti di Accademia per il Milan che gestisce il vantaggio e troverebbe anche il poker con Borini che però il var annulla. La squadra di Gattuso con questa vittoria blinda il 4º posto, mentre sconfitta già preventivata per i toscani che adesso potrebbero avvicinarsi alla zona rossa.