Mihajlovic: “Se giochiamo così, ci salviamo”, Allegri: “Non era facile dopo Madrid”, dichiarazioni e tabellini delle partite odierne di Serie A

Sampdoria-Cagliari 1-0

C’è soddisfazione nelle parole di Giampaolo per la vittoria ottenuta contro la formazione sarda: “Non è stata una partita facile ma l’importante è aver vinto. Nel primo tempo abbiamo giocato con troppa preoccupazione mentre nella ripresa siamo migliorati sul piano individuale e ci sono state le occasioni per portare a casa a partita. Murru? È uscito perché non stava bene”. Si sofferma sull’episodio del calcio di rigore Maran: “Usciamo sconfitti per un episodio che definire dubbio è poco. Barella più avanzato anche in futuro? Nicolò sa leggere bene i momenti e diversi ruoli. Può coprire tutti i ruoli.”

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Andersen, Colley, Murru (35′ st Bereszynski); Praet, Ekdal, Jankto; Saponara (7′ st Gabbiadini); Defrel (42′ st Vieira), Quagliarella. A disp: Rafael, Belec, Ferrari, Tavares, Bahlouli, Sau. All.: Giampaolo

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin (28′ st Srna), Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Deiola (28′ st Faragò), Cigarini, Barella; Ionita; Doratiotto (34′ st Verde), Pavoletti. A disp: Rafael, Aresti, Romagna, Lykogiannis, Leverbe, Oliva, Bradaric. All.: Maran

Arbitro: Massimi

Marcatori: 21′ st Quagliarella (S)

Ammoniti: Ekdal (S), Deiola, Pellegrini (C)

Bologna-Juventus 0-1

Nonostante la sconfitta si presenta in zona mista un Mihajlovic molto positivo: “Abbiamo giocato alla pari contro la prima in classifica, se giochiamo così non avremo problemi a salvarci”. Soddisfatto per la reazione dei suoi anche Massimiliano Allegri: “Non era facile dopo il risultato di Madrid, oggi abbiamo ottenuto una vittoria importante che ci permette di arrivare allo scontro diretto con almeno 13 punti di vantaggio. Cancelo? Meglio da terzino.”

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Helander, Dijks; Poli (33’ Donsah), Pulgar (40′ st Falcinelli); Edera (7′ st Orsolini), Soriano, Sansone; Santander. A disp: Calabresi, Da Costa, Dzemaili, Helander, Krejci, Lyanco, Nagy, Paz, Svanberg. Allenatore: Mihajlovic.

Juventus (4-3-3): Perin; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Alex Sandro (14′ st Dybala); Bernardeschi (41′ st Chiellini), Bentancur, Matuidi (33’ st Pjanic); Cancelo, Mandzukic, Ronaldo. A disp: Szczesny, Pinsoglio,, Caceres, Barzagli, Spinazzola, Kean. Allenatore: Allegri.

Arbitro:  Calvarese

Marcatori: 22′ st Dybala (J).

Ammoniti: Pulgar, Sansone (B); Bentancur, Cancelo (J)

Sassuolo-Spal 1-1

De Zerbi si presenta ai microfoni nel post partita solo parzialmente soddisfatto della prestazione dei suoi: “Per idee, spirito e coraggio siamo andati bene, ma nella ripresa siamo calati di intensità e abbiamo preso il pari su rigore”. Impossibilitato a sedere in panchina mister Semplici, a parlare per la Spal è Consumi: “Troppo timorosi nel primo tempo, avevamo paura di perderla, meglio nel secondo tempo quando abbiamo giocato più liberi mentalmente”.

Sassuolo (3-5-2): Consigli; Demiral, Peluso, Ferrari; Adjapong, Sensi (41′ st Di Francesco), Magnanelli, Djuricic (17′ st Duncan), Rogerio; Boga, Matri (30′ st Odgaard). A disposizione: Pegolo, Lemos, Lirola, Magnani, Bourabia, Locatelli, Babacar, Brignola, Scamacca. All.: De Zerbi

Spal (3-5-2): Gomis; Bonifazi, Cionek, Felipe; Murgia, Valoti (41′ st Dickmann), Missiroli, Kurtic, Fares; Petagna (45′ st Paloschi), Floccari (30′ st Antenucci). A disposizione: Fulignati, Poluzzi, Viviano, Costa, Regini, Simic, Vicari, Valdifiori. All.: Consumi

Arbitro: Maresca

Marcatori: 43′ Peluso (Sas), 23′ st rig. Petagna (Sp)

Ammoniti: Peluso, Magnanelli, Rogério, Duncan (Sas), Valoti (Sp)

Espulsi: Duncan (Sas)

Chievo-Genoa 0-0

Dispiaciuto per la mancata vittoria ma non ancora privo di speranze Di Carlo: “Le abbiamo provate tutte per vincere, abbiamo messo cinque attaccanti. Dobbiamo continuare a fare punti anche se la classifica è difficile per noi”. Vede il bicchiere mezzo pieno Prandelli: “Questi risultati aiutano a crescere, avremmo dovuto sfruttare meglio le ripartenze che abbiamo avuto. Sanabria? In settimana si è allenato poco”.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Schelotto, Bani, Barba, Jaroszyinski; Leris (45′ st Piazón), Rigoni (30′ st Djordjevic), Hetemaj; Kiyine (14′ st Dioussé); Stepinski, Meggiorini. A disp.: Semper, Cesar, Andreolli, Tanasijevic, Rossettini, Burruchaga, Pucciarelli, Grubac, Vignato. All.: Di Carlo

Genoa (4-3-1-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager (12′ st Lazovic), Radovanovic, Rolon (20′ st Veloso); Bessa; Kouamé, Sanabria (30′ st Pandev). A disp.: Marchetti, Lakicevic, Pereira, Pezzella, Gunter, Dalmonte, Jandrei. All.: Prandelli

Arbitro: Volpi

Ammoniti: Kiyine, Hetemaj (C), Lerager, Kouamé (G)