Massara in pole per diventare nuovo ds del Milan

Foto Alfredo Falcone - LaPresse 27/11/2016 Roma ( Italia) Sport Calcio Roma - Pescara Campionato di Calcio Serie A Tim 2016 2017 - Stadio Olimpico di Roma Nella foto:frederic massara Photo Alfredo Falcone - LaPresse 27/11/2016 Roma (Italy) Sport Soccer Roma - Pescara Italian Football Championship League A Tim 2016 2017 - Olimpico Stadium of Roma In the pic:frederic massara

CAMBI SOCIETARI IN VISTA

In questo calciomercato si stanno trattando tanto i nomi dei vari allenatori, direttori sportivi, tecnici e molte altre figure dirigenziali. Sembra quasi che si voglia dare maggiore importanza ai ruoli societari, piuttosto che a coloro che dovrebbero infiammare il mercato: i calciatori. E’ incredibile il giro dei d.s che si sta verificando in Italia: Pantaleo Corvino ha lasciato la Fiorentina con l’arrivo di Rocco Commisso ed è stato sostituito da Pradè, che ad Udine è stato rimpiazzato dal ritorno di Marino; a Genova, sponda rossoblu, è in arrivo Stefano Capozzucca dal Frosinone; a Bologna la situazione non è ancora ben definita, con Bigon che potrebbe essere sostituito da Walter Sabatini. Tra i protagonisti di questo enorme giro di figure di società si trova il Milan, squadra che ha visto l’addio di Leonardo nelle scorse settimane e sta cercando un nuovo volto del ruolo del d.s. Dopo un’attenta analisi, la dirigenza rossonera avrebbe scelto Frederic Massara.

IL PASSATO DA CALCIATORE

Ex calciatore, ha giocato nelle giovanili del Torino, con cui ha vinto il Torneo di Viareggio, prima di passare in Serie C con il Pavia. Lungo il Ticino ha disputato oltre 120 presenze in quattro anni. Si trasferisce dunque al Pescara: qui trova consacrazione segnando venti reti in 100 partite ufficiali, tutte giocando da esterno d’attacco in un 4-3-3. Gioca quindi prima alla Fidelis Andria – 72 incontri e 8 gol -, poi al Palermo – 50 presenze e 4 reti –, quindi all’Arezzo – 27 match e 4 reti -. Fa ritorno a Pescara e ad Andria, ma non troverà la stessa fortuna delle precedenti stagioni. Conclude la carriera vestendo maglie di squadre minori, come Moncalieri e Tivoli.

DOPO IL CALCIO GIOCATO

Una volta ritiratosi, prova la strada da allenatore ma non riesce affatto a sfondare, concludendo la sua breve esperienza nel 2008, dopo un anno da vice al Benevento, sei mesi da vice al Pescara e una stagione da vice al Martina. Decide di non abbandonare comunque il mondo del calcio, intraprendendo il cammino da dirigente. Nel 2008 entra nella società della Roma di Sabatini e ne diventa direttore sportivo prima nel 2011 poi nel 2016. Abbandona per due anni la società capitolina passando all’Inter, ma ci ritorna ben presto: nel 2018 torna in giallorosso in veste di segretario generale e ritorna ad esserne direttore generale dopo l’addio di Monchi. Viene liberato dall’incarico alla fine della stagione e comincia ad essere seguito da Maldini dopo l’addio di Leonardo.