Portogallo, ottavi ipotecati. Marocco eliminato

Cristiano Ronaldo. Potrebbe concludersi qui l’articolo che state leggendo. Cristiano Ronaldo batte Marocco 1-0 ed il Portogallo vola virtualmente agli ottavi di finale del Mondiale 2018. Il Girone B al momento vede i lusitani primi con 4 punti in classifica, davanti all’Iran, prossimo avversario fermo a 3. Marocco eliminato, dopo due sconfitte ottenute contro Iran e Portogallo, appunto. Epilogo amaro per i nordafricani. Lusitani trascinati da un immenso Cristiano Ronaldo, autore di 4 gol in due gare. Ora ultimo test contro il modesto Iran, che questa sera se la vedrà contro la Spagna, in un match praticamente chiuso, ancor prima che inizi la gara.

Le dichiarazioni dei due allenatori

FERNANDO SANTOS

“Era importante vincere, ovviamente. C’è molto che dobbiamo vedere, di cui dobbiamo parlare. La squadra non è entrata bene in partita, abbiamo sbagliato molti passaggi. E’ inspiegabile. Dovevamo correre maggiormente. E’ come se ci mancasse la fiducia nel conquistare il possesso del pallone. Dobbiamo capire cosa sia accaduto, però è anche vero che con giocatori dalla bassa statura, contro avversari più potenti si va maggiormente in difficoltà. Siamo partiti bene e poi abbiamo perso il controllo. Abbiamo perso fiducia e ci siamo fatti schiacciare. Non sono contento”.

HERVE’ RENARD

“Credo che tutti i marocchini siano orgogliosi di questa squadra che ha disputato due ottime partite. Ora vediamo di chiudere il nostro Mondiale al meglio, poi vedremo il futuro. Io a proposito dell’arbitraggio non voglio dire nulla. Meglio non commentare, soprattutto riguardando l’azione che porta al loro gol, nato da un calcio d’angolo che non c’era. Ma ormai è andata così, siamo stati molto bravi a mettere in difficoltà il Portogallo. Ma quando hai di fronte Cristiano Ronaldo puoi fare poco.”

Le pagelle delle due squadre

Non vi sorprendete se non trovate voti altissimi. Le due squadre non hanno disputato una partita eccelsa. Il Portogallo ha avuto la meglio perché ha CR7, altrimenti la faccenda non sarebbe stata così rosea. Marocco propositivo, ma senza cattiveria.

PORTOGALLO

Rui Patricio 6,5: Attentissimo, due parate decisive che hanno salvato il risultato. La qualificazione passa anche dalle sue mani;

Cedric 5,5: Si limita al compitino, senza spingersi molto in avanti;

Pepe 6,5: Il solito difensore pungente. Partita senza sbavature da perfetto leader difensivo;

Fonte 6,5: Trova quasi la rete, per il resto si occupa di arginare senza problemi l’attacco marocchino;

Guerreiro 5: Viene schernito da Amrabat per tutta la partita. Lo salvano i suoi compagni. Da rivedere;

Carvalho 5: Vagonate di palloni persi e buttati. Così non funziona;

Moutinho 5,5: Non combina nulla. Non regge l’urto della fisicità avversaria. Male (88′ Adrien s.v.);

Bernardo Silva 5: Si spegne troppo presto. Non corre, non lotta e non punge. Così non va bene (59′ Gelson 5: Vagonate di palloni persi. Ed il Marocco non ne approfitta);

Joao Mario 4,5: Impresentabile. Impreciso, svogliato ed inesistente (70′ Bruno Fernandes 5,5: Soffre la fisicità del centrocampo marocchino);

Guedes 4: Si divora il gol del 2-0, poi per il resto sparisce completamente dal campo;

Cristiano Ronaldo 7,5: E’ il Portogallo che va agli ottavi. Si sbatte, segna, fornisce assist non sfruttati. Se non ci fossi lui i lusitani probabilmente non sarebbero nemmeno ai Mondiali. Record dopo record e classifica dei marcatori gli sorride. Se dovesse farsi male, che fine farebbe il Portogallo? Meglio non pensarci e continuare ad ammirare CR7. Signore e signori, il CALCIO.

MAROCCO

Munir 6,5: Salva su Guedes, per il resto spettatore non pagante. Sul gol di Ronaldo non può fare nulla;

Amrabat 6,5: Corre, si impegna. Un treno sulla fascia. Tanti i cross non sfruttati. Mette in ginocchio la difesa del Portogallo;

Benatia 5,5: Si vede più in attacco che in difesa, dove soffre parecchio. Durissimo su Ronaldo, a volte eccessivamente. Gli va bene che non viene espulso…

Da Costa 5: Gira a vuoto, si perde CR7 sul gol e per il resto soffre le rare incursioni dei lusitani;

Hakimi 6,5: Buona partita la sua. Pochi errori e tanta corsa. Partita convincente;

El Ahmadi 6,5: Impegno, corsa, fisicità. Qualità straordinarie per un giocatore che forse meritava miglior sorte (86′ Fajr s.v.);

Boussoufa 6,5: Partita di carattere, anche se la Nazionale portoghese non ha fatto valere la propria fisicità e la propria tecnica;

Ziyach 6,5: Si fa vedere in avanti con un paio di incursioni pericolose. Molto attivo e propositivo. Buona prestazione;

Dirar 6,5: Sulla destra, una partita senza sbavature e di sostanza. Meritava miglior sorte;

Boutaib 5: Il peggiore dei suoi dopo Da Costa. Raramente entra nel vivo del gioco. Pochi palloni per lui ed una sola occasione di testa. Nulla di più (70′ El Kaab 5,5: Pochi minuti per lui. Esordio ad un Mondiale senza acuti).