Manchester City-Liverpool: i Reds tentano il colpo grosso, Guardiola deve riaprire la Premier

Vigilia di Manchester City-Liverpool, ecco la presentazione della gara.

Presentazione del match

Luci sull’Etihad di Manchester per la sfida attesissima tra il City di Guardiola e il Liverpool di Klopp. La partita delle partite, una sorta di resa dei conti che in Premier attendono da agosto, quando era già chiaro che queste due squadre si sarebbero giocate il titolo. Il Liverpool ha un grande vantaggio da gestire, ben 7 punti, mentre il Man. City ha un solo risultato a disposizione. La gara di domani può rappresentare l’inizio di un testa a testa appassionante o una prima parola fine al discorso Premier. Vediamo come arrivano le due squadre

Qui Man. City

Sfida non decisiva, a detta di Guardiola, ma di sicuro domani all’Etihad ci si gioca un pezzo di Premier. I Citizens possono accorciare a -4 e riaprire i giochi, ma se il Liverpool dovesse allungare a 10 punti il distacco dalla diretta rivale e a 9 dal Tottenham secondo, allora metterebbe davvero un’ipoteca sul titolo. Quello che cercherà di evitare il City, che però si presentara alla gara con molte defezioni. De Bruyne e Gundogan recuperano solo per la panchina, mentre Mendy è ancora ai box. Al posto del francese ci sarà Zinchenko sull’out di sinistra. A centrocampo saranno i due Silva, Bernardo e David, ad affiancare Fernandinho. Tridente confermatissimo con Sterling e Sanè ai lati del Kun Aguero.

Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Laporte, Zinchenko; Bernardo Silva, Fernandinho, David Silva; Sterling, Aguero, Sanè.

Qui Liverpool

Grande occasione per la squadra di Klopp di stroncare la diretta concorrenza al titolo. Reds che si presentano in casa dei rivali forti di un fortino in difesa e di un attacco devastante, con Firmino in grande spolvero autore di una tripletta all’Arsenal. Liverpool come sappiamo imbattuto in campionato e che viaggia alla media di più di 2 gol fatti a partita. Insomma, una vera e propria macchina che può raggiungere la consacrazione nella sfida ai campioni in carica. Altro vantaggio per i Reds è che la pressione è tutta dalla parte dei padroni di casa, che hanno l’obbligo di vincere. Capitolo formazione. Non saranno della sfida Gomez e Milner. Sarà Lovren ad affiancare Van Dijk in difesa, mentre a centrocampo fiducia a Fabinho. L’attacco ormai lo abbiamo imparato a memoria, soprattutto Guardiola e i difensori del City in questi giorni.

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Lovren, Van Dijk, Robertson; Wijnaldum, Henderson, Fabinho; Manè, Firmino, Salah.