Ligue 1, al via la nuova stagione. Sarà ancora caccia al PSG di Buffon

Ligue 1 al via la nuova stagione / Inizia questa sera, al Velodrome di Marsiglia, la nuova stagione di Ligue 1. In campo, per la prima partita della prima giornata, l’OL di Rudi Garcia, finalista nella scorsa Europa League, contro il Tolosa di Casanova.

Difficile, in questa nuova stagione, vedere una squadra favorita all’infuori del solito Paris Saint Germain. I parigini, infatti, pur non avendo speso valanghe di denaro come al solito, si sono rinforzati nell’unico reparto davvero bisognoso di un nuovo innesto.

Il mercato delle big

E’ arrivato, al termine della scadenza del suo contratto con la Juventus, Gianluigi Buffon, un ragazzo che, nonostante i 40 anni, ci sa ancora abbondantemente fare. La maggior parte dei soldi, in questa sessione, sono andati sul riscatto di Kylian Mbappè, riscattato dal Monaco, ma già in rosa dalla scorsa estate.

Quelle che potrebbero essere considerate come contendenti al titolo, invece, si sono rinforzate di più, ma senza ridurre – almeno sulla carta – il gap con i campioni di Francia.

Il Monaco ha speso tanto, quasi 100 milioni (fonte Transfermarkt) per acquistare il talentino russo Golovin (30 milioni), il sedicenne Geubbels dal Lione (20 milioni), il mediano dello Strasburgo Aholou (14 milioni), il portoghese Pelè dal Rio Ave (10 milioni), i terzini Barreca e Pierre Gabriel (10 e 6 milioni) e il giovanissimo difensore Panzo del Chelsea (3 milioni). In compenso, però, sono arrivate cessioni pesantissime: Lemar è volato all’Atletico Madrid per 70 milioni, Fabinho al Liverpool per 45, Kongolo all’Huddersfield per 20 milioni e Moutinho è volato al Galatasaray per quasi 6 milioni.

Pochi colpi, ma di buona qualità, invece, per il Marsiglia, che acquista il difensore croato vice campione del Mondo Caleta-Car dal Salisburgo e il terzino dell’Aston Villa Jordan Amavi. Pesante, però, la perdita del centrocampista camerunese Zambo Anguissa, che vola in Premier League al neo promosso (ma ambiziosissimo) Fulham.

Poco, poco, davvero poco finora il lavoro in entrata del Lione, che acquista solamente Ndombelè dall’Amiens per 8 milioni. In uscita, invece, il sedicenne Geubbels vola al Monaco e Diakhaby va al Valencia.

Infine, gran bel colpo del Nizza che compra, per 10 milioni, Danilo dal Braga, oltre a Herellè dal Troyes e Atal dai belgi del Kortrijk. In uscita, però arrivano 53 milioni dalle cessioni di Seri al Fulham e Plea al Borussia Moenchengladbach.

Come visto, davvero difficile che l’egemonia del PSG possa essere interrotta quest’anno. Il mercato, però, in Francia chiude il 31 agosto, quindi molti colpi devono ancora essere assestati. Ci sono ancora 21 giorni per capire se potrà esserci, davvero, un anti-PSG.