Legend of Football: Marco Van Basten

Marcel Van Basten detto Marco, nasce il 31 ottobre 1964 ad Utrecht, Olanda. Comincia a giocare a calcio all’età di 6 anni insieme al padre. Viene ingaggiato nel 1981 dall’Ajax e dopo un solo anno esordisce con la nazionale olandese under 18 segnando fra gli altri tre gol all’Italia nella finale per il terzo posto nel torneo di Cannes. Esordisce in prima squadra il 3 aprile 1982 al posto di Cruijff e segna un gol all’esordio. Nelle due stagioni successive passa dai 9 ai 28 gol stagionali, diventando campione d’Olanda e capocannoniere della stagione 1983-1984. Due stagioni dopo, si laurea capocannoniere con 37 reti in 26 partite, e vince la scarpa d’oro. Nel 1986 però segna anche l’inizio dei suoi guai fisici, viene colpito prima da epatite virale, poi si infortuna alla caviglia ed è costretto a farsi operare. Torna in campo nella finale di Coppa delle Coppe contro il Lokomotive Lipsia, in cui segna il gol decisivo.

Il passaggio al Milan:

Van Basten arriva al Milan nell’estate del 1987 per circa 2 milioni di franchi svizzeri. Nella prima stagione arriva lo scudetto, e nel 1989 vince il pallone d’oro grazie anche al trio olandese. A dicembre grazie ad un suo gol conquista la supercoppa europea. Ma all’inizio della stagione successiva si infortunio ancora al menisco. Nella stagione 1991-1992 è ancora capocannoniere di Serie A, e a dicembre gli verrà consegnato il terzo pallone d’oro. Ma nel ’93 subisce la quarta operazione alla caviglia riaggregandosi due anni dopo. Ma quella stagione non la giocherà più, perché il 17 agosto 1995 si ritira ufficialmente dal calcio giocato a soli 30 anni.

Un video su Van Basten:

http://www.dailymotion.com/video/xr4io_marco-van-basten_sport