Le avversarie delle italiane in Europa League: alla scoperta dello Zurigo, avversario del Napoli

Alla scoperta dello Zurigo

Il sorteggio ha decretato che l’avversario dei sedicesimi di finale della Uefa Europa League del Napoli sarà lo Zurigo. L’urna è stata benevola con il Napoli, mai però sottovalutare l’avversario. Lo Zurigo è allenato da Magnin, al momento si trova al quarto posto in campionato con 24 punti di distanza dallo Young Boys. Gli svizzeri sono una squadra equilibrata, senza avere una rosa di grande valore. Non vi sono precedenti tra Napoli e Zurigo.

La squadra

La formazione tipo dello Zurigo è il 4-2-3-1. I pericoli principali sono rappresentati dai quattro giocatori offensivi. Marchesano è il trequartista, al suo fianco Kololli e Khelifi. Il riferimento offensivo è invece Odey. Lo Zurigo non ha un punto di forza particolare che lo contraddistingue. Come punto debole vi è la difesa: la coppia di centrali non ha infatti nella velocità uno dei suoi punti forti, e potrebberro andare in grossa difficoltà a contrastare attaccanti rapidi come quelli partenopei.

Zurigo (4-2-3-1): Vanins; Dixon, Bangura, Nef, Maxso; Pálsson, Kryeziu; Khelifi, Marchesano, Kololli; Odey. 

La stella

Gli svizzeri non hanno una vera e propria stella. Il calciatore da tenere maggiormente d’occhio è sicuramente Benjamin Kololli. Centrocampista kosovaro classe ’92, Kololli sta disputando una grande stagione ed è il secondo miglior marcatore del club. Impiegato quasi esclusivamente esterno, è dotato di una discreta tecnica e di buona finalizzazione. Da tenere quindi sotto stretta osservazione dalla retroguardia difensiva del Napoli.