Lazio, Luis Alberto: “Lotito inaccettabile, mi ha dato fastidio”

Non le manda a dire Luis Alberto, centrocampista della Lazio classe 92. Lo spagnolo ha risposto alle dichiarazioni rilasciate da Lotito pochi giorni fa sul suo futuro. Parole di certo non apprezzate per un giocatore che si sente al centro del progetto tecnico biancoceleste, e ora è muro contro muro.

Le parole di Lotito

Pochi giorni fa, come riporta La Gazzetta Dello Sport, il presidente della Lazio, Claudio Lotito, aveva parlato del mercato biancoceleste. In particolare gli era stata posta la domanda sul futuro di Luis Alberto, alla quale ha risposto senza troppi giri di parole, facendo presagire che il giocatore non è, di fatto, uno degli incedibili, nonostante il suo grande apporto nelle passate stagioni.

Luis Alberto? Vediamo. Se c’è una cosa che nel mondo del calcio non manca, sono i giocatori…”.

La risposta di Luis Alberto

La risposta del centrocampista non si è fatta attendere, ed è arrivata ai microfoni di Abc De Sevilla.

In questo periodo non ho voluto né parlare né rilasciare interviste, oggi lo faccio perché devo dire quello che penso. Sembrava che due giorni fa fossi incedibile, adesso invece no. Vedremo cosa succederà. Ci sono cose che non capisco. Non riesco a comprendere quello che ha detto Lotito, mi dà fastidio. Non va bene. Abbiamo vinto due trofei, così rischi di non valorizzare i tuoi giocatori…”.

Insomma, non le manda a dire nemmeno Luis Alberto, che è legato alla Lazio da un contratto valido sino al Giugno 2022. Su di lui le voci di mercato vedono il Siviglia, che già nella passata stagione aveva preso informazioni. Ma a trattenerlo e a volerlo fortemente era stato Simone Inzaghi, tecnico dei biancocelesti, con il quale ha un rapporto speciale. Il giocatore ha risposto anche su questo argomento.

Il Siviglia non mi ha chiamato. Ma ci sono stati dei contatti con il mio agente. Io sono tranquillo. L’unico che mi ha chiamato è stato Simone Inzaghi. Mi ha detto che sono importante per il suo progetto, vorrebbe che continuassi con lui. Con il mister ho un rapporto che va oltre al calcio, dal 9 luglio in ritiro continueremo a parlare…”.