Lazio: l’importanza di avere una rosa lunga

Non è riuscita alla Lazio l’impresa di ribaltare l’1-0 subito all’Olimpico: il Siviglia si impone anche all’ Estadio Ramón Sánchez Pizjuan con un secco 2-0 condannando i biancocelesti all’eliminazione ai sedicesimi di Europa League.

La situazione infortunati in casa Lazio

Lazio che è scesa in campo a Siviglia in una situazione di totale emergenza: infatti i biancocelesti si sono presentati senza Luiz Felipe, Bastos, Wallace, Parolo, Berisha e Luis Alberto, oltre a Radu, Immobile e Milinkovic-Savic non al meglio della condizione ma comunque tra gli undici titolari.

L’importanza di una rosa lunga

Una situazione veramente sfortunatissima per Simone Inzaghi, che ha così dovuto fare i conti con l’importanza di avere una rosa lunga per poter affrontare due competizioni e sopperire a situazioni come quella che si è presentata a Siviglia. La Lazio non può contare su delle riserve all’altezza dei titolari e questo assume un peso specifico nel momento in cui bisogna affrontare più competizioni nell’arco delle settimane. I biancocelesti infatti, oltre all’Europa League, dovranno affrontare anche la semifinale di coppa Italia contro il Milan. Un periodo di fuoco che necessita di aiuto da parte di tutto l’organico, che però si sta dimostrando poco pronto a sostenere tutti gli impegni, complici anche i tantissimi infortuni. Nelle ultime tre partite la Lazio ha subito altrettante sconfitte: due volte con il Siviglia in Europa League e con il Genoa nell’ultima giornata di Serie A.

I biancocelesti sono una realtà che da qualche anno partecipa stabilmente alle coppe europee, oltre ad ottenere buoni risultati in coppa Italia, è importante quindi che dall’anno prossimo Lotito faccia di tutto per consegnare ad Inzaghi una rosa ampia e pronta a sostenere tutti gli impegni ravvicinati.