Lazio, Caicedo: 2° gol nelle ultime due gare, così la zona Champions non è utopia!

La decide bomber Caicedo

La Lazio vola e si riappropria, in attesa di vedere cosa faranno Milan, Roma e Atalanta, del quarto posto. Ciro Immobile? Luis Alberto? No. Il trascinatore è, ancora una volta, come a Frosinone, Felipe Caicedo. Tanto criticato, ma allo stesso tempo diligente centravanti, l’attaccante anche ieri sera ha siglato l’1-0 decisivo su calcio di rigore, nell’anticipo contro l’Empoli. I Biancocelesti hanno affrontato i toscani con la rosa ridotta all’osso, tra squalifiche ed infortuni. Eppure, le assenze si sono fatte sentire poco, o nulla. D’altronde si sa, in un campionato lungo come quello di Serie A, c’é bisogno dell’apporto di tutta la squadra. Caicedo, “chiuso” dalla titolarita dell’attacco da Immobile, si è sempre reso disponibile, e ora sta ripagando la fiducia datagli dal tecnico piacentino. Inzaghi che ha sempre protetto Caicedo, e che ora se lo “coccola” in attesa del ritorno del miglior Immobile. Quel Caicedo che fa sognare tutti i tifosi laziali e, che almeno momentaneamente fa conquistare alla squadra romana la piena zona Champions. Quando tornerà l’attaccante azzurro, sarà una piacevole dubbio per Inaghi scegliere chi schierare in attacco con un Caicedo così…

La lotta in zona Champions

Con la vittoria di ieri i biancocelesti fanno un bel balzo in avanti in classifica. I capitolini, infatti, scavalcano momentaneamente il Milan, portandosi al quarto posto, a meno 2 dall’Inter, terza nella graduatoria. La lotta per un posto nella massima competizione europea per club è sempre più avvincente. Con la vittoria dell’Atalanta a Cagliari ci sono ben 5 squadre in appena 5 punti. La lazio ha risposto presente, l’Inter è quella che desta più preoccupazione, visto che è reduce da due KO di fila. Il Milan se la giocherà fino in fondo. La squadra di Gattuso ha dimostrato di saper fare di nacessità e virtù e di rimediare agli infortuni e alle defezioni del mercato. E con un Piatek così… Mina vagante l’Atalanta “dei miracoli” di Gasperini. I bergamaschi non sono più una sorpresa, ma una vera realtà del nostro calcio. Anche per lei, con questa continuità di gioco e risultati sognare non è vietato… La lotta Champions sembra appena agli inizi. Chi la spunterà?