Lautaro-Dybala: prove d’intesa con l’Argentina e i tifosi nerazzurri sognano

Nel giorno in cui Icardi sembra aver deciso di tornare ad allenarsi con l’Inter, i tifosi nerazzurri rivolgono incuriositi lo sguardo sul ritiro della Selección argentina. Le gesta del Derby vinto, insieme alle suggestioni di mercato, stuzzicano la fantasia del tifoso interista nel vedere la coppia Lautaro-Dybala al lavoro. È giusto sottolineare che si tratta solo di fantamercato, ma come è stato più volte ribadito, non è da escludere il profilarsi di un tale scenario con l’inizio del calciomercato.

Cosa intriga del tandem Lautaro-Dybala

Senza soffermarci sulla questione dello scambio tra Inter e Juventus per Icardi e Dybala, cerchiamo di proiettarci oltre, analizzando le motivazioni che permetterebbero al tifoso interista di digerire di buon grado la partenza di Maurito, in cambio della coppia Lautaro-Dybala. Martinez sta stregando il popolo nerazzurro non solo per le qualità tecniche messe in mostra ogni domenica in maniera più convincente, ma soprattutto per la determinazione con cui approccia alle partite. La tecnica a disposizione di Dybala è di primissimo ordine e buona parte dei tifosi nerazzurri ricorda ancora il mancato affondo dell’allora presidente Thohir per portarlo a Milano. Forse questo colpo non è mai stato completamente assorbito o forse le voci diffuse negli ultimi tempi hanno riaperto una ferita solo parzialmente rimarginata. Fatto sta che, tra i tanti nomi in circolazione, quello della Joya è l’unico in grado di convincere la quasi totalità dei tifosi. In passato, mai e poi mai i sostenitori nerazzurri avrebbero accettato di buon grado la partenza di Icardi, ma la condotta tenuta nell’ultimo mese dall’ex-capitano e la possibilità di rimpiazzarlo con Dybala hanno mutato il pensiero dei più. Da non sottovalutare l’aspetto tecnico di avere in rosa uno specialista dei calci piazzati, indiscutibile lacuna nella squadra a disposizione di Spalletti. Insomma, più passa il tempo, più cresce la voglia di Dybala nerazzurro. Ma attenzione a Mauro, potrebbe non essere d’accordo. Tutto dipende dalla sua voglia di Inter.