L’Ajax è campione d’Olanda per la 34° volta: la festa dei ragazzi di ten Hag, con dedica a Nouri

Si aspettava solo la certezza aritmetica per proclamare l’Ajax campione d’Olanda per la 34° volta. La doppietta di Tadic e le reti di Tagliafico e Schone (nel 4-1 al De Graafschap) hanno dato il via alla festa dei ragazzi di ten Hag. Nel successo, i Lancieri hanno voluto dedicare un pensiero all’ex compagno di squadra Nouri, costretto al ritiro a causa di problemi cardiaci. Nouri indossava la maglia numero 34, lo stesso numero di Eredivisie che l’Ajax ha ufficialmente in bacheca da ieri sera.

Tadic e Ziyech sugli scudi nella rincorsa dell’Ajax sul PSV

L’Ajax non è più un segreto per nessun appassionato di calcio europeo. I ragazzi di ten Hag hanno saputo mettersi in luce in Champions League, umiliando corazzate come il Real Madrid bi-campione in carica o la Juventus di Cristiano Ronaldo. Tuttavia il percorso dei Lancieri in Eredivisie non è stato una passeggiata. Il pareggio casalingo contro l’Heracles (1-1 alla prima giornata) e la sconfitta nello scontro diretto contro il PSV (0-3 alla sesta giornata) avevano relegato la squadra di ten Hag al secondo posto. La crescita di rendimento dei tanti giovani e l’inserimento dei nuovi tasselli Tadic e Blind hanno contribuito alla rimonta sui rivali del PSV. Il 7 aprile si è concretizzato il sorpasso in testa alla classifica, a coronamento di una stagione dove l’Ajax è stata una delle massime espressioni del calcio europeo. 28 reti e 14 assist per Dusan Tadic, assoluta rivelazione della stagione dei Lancieri, perfettamente inserito in un sistema di gioco in grado di valorizzarlo al top. Per non parlare di Ziyech (16 gol, 17 assist), van de Beek (9 gol, 10 assist), de Jong e de Ligt, i ragazzi terribili che saranno i prezzi pregiati della finestra di mercato alle porte. Oltre al primo posto in Eredivisie, ten Hag ha potuto festeggiare la vittoria in Coppa d’Olanda, mettendo a segno una doppietta che ad Amsterdam mancava da 17 anni.