Novembre 27, 2021

Calcio Mercato

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Calcio Mercato

La star del tennis cinese ha detto di essere al sicuro in una videochiamata con il funzionario olimpico -IOC

PECHINO, 21 novembre (Reuters) – La star del tennis cinese Peng Shui ha telefonato domenica al capo del Comitato Olimpico Internazionale (IOC) per dire che è sano e salvo, ha detto il Cio in una nota.

Le foto e i video di Peng della partita a Pechino all’inizio di domenica non hanno dissipato le preoccupazioni internazionali, dopo la sua assenza dalla vista pubblica per quasi tre settimane dopo che un ex alto funzionario cinese lo ha accusato di aver abusato sessualmente di lei.

In risposta a una dichiarazione della Women’s Tennis Association, il ministro degli Esteri francese ha invitato i funzionari cinesi a fornire ulteriori assicurazioni che le immagini “non erano abbastanza buone”.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

Il tennista cinese Peng Shuai firma un gran numero di palline da tennis alla cerimonia di apertura della finale del Fila Kids Junior Tennis Challenger il 21 novembre 2021 a Pechino, in Cina, questo screenshot è stato preso da un video sui social media. Via TWITTER @QINGQINGPARIS REUTERS

“Mi aspetto solo una cosa: sta parlando”, ha detto il francese Jean-Yves Le Trian alla televisione LCI che potrebbero verificarsi ripercussioni diplomatiche inspiegabili se la Cina non chiarisse la situazione. Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno anche chiesto alla Cina di fornire prove del luogo in cui si trova Peng.

Giocatori di tennis attuali ed ex, da Naomi Osaka Da fare Serena Williams Da fare Billy Jean King, Utilizzando l’hashtag dei social media #WhereIsPengShuai, si è unito alle chiamate per assicurarsi che fosse al sicuro. Per saperne di più

READ  Tre americani hanno ricevuto il premio Nobel per le scienze economiche

Preoccupazione per Peng World Gruppi per i diritti umani e altri hanno chiesto il boicottaggio delle Olimpiadi invernali di Pechino, sollevando preoccupazioni per la situazione dei diritti umani in Cina.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

Reportage di Brenda Coe, Sophie Yu, Yu Lun Tian, ​​​​Gabriel Grossley, Ryan Woo e Sudipto Ganguly; Scritto da Lisa Schumacher; Montaggio: William Mallard, Kirsten Donovan

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.