Novembre 27, 2021

Calcio Mercato

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Calcio Mercato

La crescita dell’occupazione negli Stati Uniti riprende slancio; La carenza di manodopera persiste

  • I salari non agricoli aumentano di 531.000 a ottobre
  • Il tasso di disoccupazione è in calo dal 4,8% al 4,6%
  • Aumento della retribuzione oraria media dello 0,4%; Aumento del 4,9% su base annua
  • Il tasso di partecipazione al lavoro rimane invariato al 61,6%

WASHINGTON, 5 novembre (Reuters) – L’occupazione negli Stati Uniti è aumentata più del previsto a ottobre, poiché i venti contrari dell’epidemia estiva del governo 19 sono rallentati e hanno fornito ulteriori prove del fatto che l’attività economica ha ripreso velocità all’inizio del quarto trimestre.

Il rapporto sull’occupazione del Dipartimento del Lavoro di venerdì, attentamente monitorato, mostra tuttavia che la carenza di manodopera è continuata anche dopo che i sussidi di disoccupazione finanziati dal governo sono scaduti all’inizio di settembre e le scuole erano completamente aperte. Il tasso di partecipazione al lavoro era uguale.

Tuttavia, l’aumento della fiducia dei consumatori nell’occupazione e l’aumento generalizzato dell’occupazione hanno contribuito al quadro più positivo dell’economia del settore dei servizi, con la variante delta del virus corona e una carenza di beni in tutta l’economia che hanno limitato la crescita nel terzo trimestre. Ritmo lento da più di un anno.

“Una nuvola all’orizzonte è un tasso di partecipazione ostinatamente depresso”, ha affermato Seema Shah, chief strategist di Primary Global Investors. “A questo punto serve una ripresa della partecipazione, con agevolazioni ridotte, un ritorno alla scuola privata e un calo delle ambite tariffe”.

L’indagine sulle aziende mostra che i salari non agricoli sono aumentati di 531.000 posti di lavoro il mese scorso. I dati di settembre sono stati notevolmente modificati per mostrare che ne sono stati generati 312.000 invece dei 194.000 precedentemente annunciati. Gli economisti condotti da Reuters prevedono che i salari aumenteranno di 450.000 posti di lavoro.

READ  Paytm dell'India ha fallito nel lancio sul mercato e il modello di business è stato messo in discussione

L’occupazione nel febbraio 2020 è di 4,2 milioni di posti di lavoro in meno rispetto al suo picco. La crescita occupazionale di quest’anno è in media di 582.000 al mese.

Le attività del tempo libero e dell’ospitalità hanno portato ad un aumento delle assunzioni il mese scorso, creando 164.000 posti di lavoro. Gli stipendi sono aumentati anche nei servizi professionali e alle imprese, nei trasporti e nel magazzino, nella sanità, nel commercio all’ingrosso, nelle attività finanziarie e nei settori minerario.

La produzione ha aggiunto 60.000 posti di lavoro, con 28.000 posizioni nei produttori di veicoli a motore. I salari delle costruzioni sono aumentati di 44.000 posti di lavoro.

Ma l’istruzione statale e locale ha perso 65.000 posti di lavoro. Il governo ha affermato che le fluttuazioni del personale legate alle epidemie nell’istruzione hanno distorto i normali schemi stagionali, rendendo difficile spiegare i cambiamenti nell’occupazione nel settore. La carenza di autisti di autobus e altro personale di supporto è ben documentata. I salari complessivi del governo sono diminuiti di 73.000 posti di lavoro.

Le azioni statunitensi hanno iniziato a salire. Il dollaro è salito contro un paniere di monete. I prezzi dei titoli del Tesoro USA sono misti.

Milioni sono a casa

Anche i dettagli della piccola indagine sulle famiglie sono stati entusiasmanti, con forti guadagni occupazionali. Il tasso di disoccupazione è sceso al 4,6% il mese scorso dal 4,8% di settembre. Sebbene 104.000 persone siano entrate nella forza lavoro il mese scorso, milioni sono rimaste fuori, rendendo difficile per i datori di lavoro riempire i 10,4 milioni di posti di lavoro aperti alla fine di agosto.

Il tasso di partecipazione al lavoro, o il rapporto tra americani in età lavorativa e persone in cerca di lavoro, rimane invariato al 61,6%. Viene da una gamma ristretta

READ  Le richieste di disoccupazione settimanale negli Stati Uniti sono diminuite drasticamente la scorsa settimana; Aumento dei prezzi alla produzione a settembre da Reuters

dal 61,4% al 61,7% da giugno 2020. Circa cinque milioni di persone hanno lasciato la forza lavoro dall’inizio dell’epidemia.

Il numero di disoccupati da 27 settimane o più è sceso da 357.000 a 2,3 milioni. Il mese scorso il 31,6% dei 7,4 milioni di persone ufficialmente disoccupate.

Il mercato del lavoro è stato accusato di interruzioni dovute alle esigenze di assistenza durante le epidemie, i timori del virus corona, il pensionamento anticipato, i massicci risparmi e i cambiamenti di carriera, l’invecchiamento della popolazione e le indennità di disoccupazione ampliate di recente. Mentre molti che hanno lasciato le città durante le epidemie non sono ancora tornati, potrebbe esserci una discrepanza tra il lavoro aperto e la posizione.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha detto ai giornalisti mercoledì che “queste restrizioni alla distribuzione del lavoro diminuiranno con ulteriori progressi nel controllo del virus, sostenendo i guadagni nell’occupazione e nell’attività economica”.

La banca centrale ha annunciato che inizierà questo mese a ricalcolare la quantità di denaro che paga all’economia attraverso gli acquisti mensili di obbligazioni. Per saperne di più

L’ordine di vaccinazione della Casa Bianca, che entrerà in vigore il 4 gennaio, si applica agli appaltatori federali e alle imprese con 100 o più dipendenti, sollevando preoccupazioni sul fatto che potrebbe aumentare la carenza di manodopera.

Gli scioperi si sono intensificati poiché i lavoratori sfruttano il mercato del lavoro ristretto per chiedere salari più alti e condizioni migliori. Circa 10.000 Deere & Co (DE.N) A metà del periodo in cui il governo ha ispezionato case e aziende per il rapporto sull’occupazione, i lavoratori non sono stati interessati dal libro paga di ottobre.

READ  Elon Musk afferma che Tesla non ha ancora firmato con Hertz

Con la retribuzione oraria media in aumento dello 0,4%, la lotta per i lavoratori ha continuato a far crescere la crescita dei salari. Ha alzato la sua media annuale dal 4,6% di settembre al 4,9% di ottobre.

Questo, insieme a risparmi record, aiuterà a sostenere la spesa dei consumatori durante la sessione festiva, sebbene l’inflazione dei salari e la carenza di beni siano elevate.

Report di Lucia Mudigani, montaggio di Sisu Nomiyama

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.