Novembre 27, 2021

Calcio Mercato

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Calcio Mercato

La Cina non invaderà Taiwan. Ma entrambe le parti sono su un percorso pericoloso

Alla fine della guerra civile cinese nel 1949, l’ex governo nazionalista fuggì e si rifugiò nell’isola di Pechino.

Ma questo non significa che non ci sia motivo di avvertire.

Pechino ha accumulato pressioni militari, economiche e diplomatiche sul suo obiettivo a lungo termine di “una Cina” – l’unico paese che include l’isola – Taiwan.

Gli esperti temono che se i leader del Partito comunista cinese non credono nella pacifica “unificazione”, potrebbero ricorrere a misure più drastiche per raggiungere le loro ambizioni.

Le “linee rosse” della Cina

Nei primi cinque giorni di ottobre, Più di 150 aerei L’aeronautica dell’esercito di liberazione cinese è entrata nella zona di identificazione della difesa aerea di Taiwan e l’area intorno all’isola, afferma Taipei, risponderà a qualsiasi intrusione.

Le manovre sono iniziate il 1° ottobre, festa nazionale cinese, momento naturale per commemorare la fondazione della Repubblica popolare e per stabilire una posizione militare. Ma questa non era l’unica ragione per gli esercizi da record: hanno chiuso la crescente tensione durata mesi tra Cina e Taiwan.

Gli esperti dicono che due cose sono da biasimare per il deterioramento delle relazioni: Taiwan, che è sempre più ferma e fiduciosa. Le relazioni tra Taipei e Washington e la politica interna cinese sono state alimentate dal riscaldamento.

Sebbene Taiwan e Cina siano governate separatamente da più di 70 anni, Pechino considera l’isola della Democrazia, con una popolazione di 24 milioni di abitanti, parte del suo territorio, e Taiwan continua a perseguire l’obiettivo della “riunificazione”, anche se non è sempre stata governata dai cinesi. Commonwealth.

Per cercare di forzare la mano di Taiwan, Pechino ha cercato di isolare l’isola negli ultimi 40 anni con il sostegno dei suoi alleati diplomatici: Taiwan ora ha relazioni diplomatiche complete con soli 15 paesi.

Ma nonostante i migliori sforzi di Pechino, Taiwan ha acquisito una maggiore influenza globale dall’inizio del 2020.

Le tensioni sino-taiwanesi fanno temere un conflitto.  A Taipei, tuttavia, alla gente non sembra importare
I paesi della regione stanno difendendo la sovranità di Taiwan come mai prima d’ora. Il ministro della Difesa giapponese Nobuo Kishi ha dichiarato alla CNN che Tokyo “risponderà di conseguenza” a qualsiasi tentativo della Cina di impadronirsi di Taiwan con la forza. Forti legami con l’isola.
Il supporto si estende oltre la regione Asia-Pacifico. A settembre, ad esempio, la Lituania è diventata il primo paese europeo da decenni a consentire a Taiwan di svolgere una missione diplomatica. A suo nome.
Gli stretti legami di Taiwan con gli Stati Uniti l’hanno incoraggiata sulla scena mondiale. Sotto l’amministrazione Trump nel 2020, Taiwan ha accolto il suo pubblico più numeroso negli Stati Uniti da decenni e, con frustrazione di Pechino, l’amministrazione Biden Questa tendenza non è cambiata.

Senior Fellow, Taipei, Taiwan, un’organizzazione globale. Michael Cole ha affermato che anche le crescenti tensioni tra Stati Uniti e Cina hanno contribuito a rafforzare il profilo di Taiwan.

READ  Brian Laundry: L'FBI afferma che i resti umani sono oggetti trovati in un parco della Florida

“Taiwan sente che la comunità internazionale ha un po’ più di spazio per Taiwan e comprende meglio il ruolo che Taiwan dovrebbe svolgere come democrazia liberale in questo crescente conflitto ideologico”, ha affermato.

Più di una prefazione Bonnie Glaser, direttrice del programma asiatico del Fondo Marshall tedesco negli Stati Uniti, ha affermato che l’invasione e l’aumento dei sorvoli cinesi sono stati un segno della frustrazione di Pechino e un promemoria per Taiwan e gli Stati Uniti di non attraversare le “linee rosse” della Cina.

Ha detto che quelle linee rosse potrebbero innescare un’espansione militare da Pechino, la campagna per l’indipendenza di Taiwan o la decisione di inviare un gran numero di truppe statunitensi sull’isola.

“La Cina vuole mettere Taiwan in una scatola e usa sempre più pressione contro Taiwan… vogliono intimidire Taiwan”, ha detto.

“La Cina vuole mettere Taiwan in una scatola e usa sempre più pressioni contro Taiwan… vogliono intimidire Taiwan”.Lucidante per ponyDirettore del Progetto Asia nel Fondo Marziale Tedesco degli Stati Uniti

Ma il pubblico di Pechino non è solo a Taiwan e negli Stati Uniti, è anche a casa.

Facendo pressione su Taiwan, il presidente Xi Jinping sta cercando di aumentare il sostegno in vista del Congresso del Partito comunista cinese del 2022. Il secondo mandato di Xi sta volgendo al termine, anche se è quasi certo Continuerà come presidente.

Wen-ti Chung è un collega dell’Australian National University in Australia e dell’Australian Centre in Cina (ANU) ha affermato che cercherà il sostegno degli sciiti in vista di una riunione del Partito comunista a novembre, in cui sarà finalizzata la lista dei candidati per il primo posto.

Una politica forte su Taiwan può determinare quanti alleati può mantenere nelle posizioni di vertice per i prossimi cinque anni.

“In un momento come questo, è, in generale, una buona cosa per il comandante dell’esercito creare l’effetto di un ‘raduno attorno alla bandiera’ per esprimere sentimenti nazionalisti”, ha detto.

Il Partito Comunista ha priorità chiave nel prossimo anno che complicheranno drammaticamente l’invasione di Taiwan: le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 e l’immediata 20a Conferenza del Partito, che si svolgerà senza intoppi a febbraio.

L’obiettivo della “riunificazione pacifica” della Cina

Uno dei segni più evidenti della riluttanza di Pechino a invadere Taiwan proveniva da una fonte insolita: Shi.

In un discorso del 9 ottobre, il presidente cinese ha ribadito la sua volontà “Riunione tranquilla” Con Taiwan, sembrava che fosse disposto ad aspettare che l’isola si offrisse volontario.

“Quando ho letto ciò che Xi Jinping aveva da dire su Taiwan, sono rimasto scioccato dalla mancanza di urgenza”, ha detto Glaser.

Raggiungere l’obiettivo di una soluzione pacifica sullo stretto di Taiwan ha senso: gli esperti hanno a lungo affermato che non ci sarebbe stato alcun tentativo di impadronirsi dell’isola di Pechino con la forza. Un grande sforzo costoso, Con risultati incerti.
In vasti giochi di guerra condotti dagli Stati Uniti all’inizio di quest’anno, le forze statunitensi sono state in grado di contrastare l’invasione cinese simulata di Taiwan del 2030 – giusto. Secondo Notizie sulla sicurezza, Esercizi che si stima siano un successo di piretro con enormi perdite.

Ma gli esperti hanno detto che sarebbe difficile vedere quale sarebbe il percorso verso la visione integrata di Pechino.

Il sostegno al movimento di Taiwan verso l'”indipendenza” continuerà in futuro, con la separazione formale della Cina dal continente. Il punto più alto da decenni, Secondo uno studio del Centro per gli studi elettorali della National Chengdu University di Taiwan.

A giugno, un sondaggio di 4.717 persone a Taiwan ha rilevato che il 25,8% voleva andare verso l’indipendenza, mentre meno del 10% voleva “l’integrazione” con la Cina continentale. L’opinione della maggioranza era di attenersi alla posizione attuale.

READ  "Questo è preoccupante": Biden ha affrontato le preoccupazioni sull'inflazione durante il discorso di Baltimora

Il sondaggio ha rilevato che il sentimento verso l’indipendenza è raddoppiato dal 2018.

“Alla luce della crisi di Hong Kong, penso che la richiesta di un coordinamento pacifico nel contesto di ‘un paese, due organizzazioni’ a Taiwan sia molto, molto bassa”.Wen-D ha cantatoFellow presso l’Australian Centre in Cina nel mondo presso la National University of Australia

Sang ha attribuito l’ascesa al brutale trattamento di Pechino nei confronti di Hong Kong, un importante centro finanziario promesso 50 anni di semi-autonomia. Gestione, I suoi diritti civili sono stati gravemente ridotti da Pechino Dopo le grandi proteste per la democrazia nel 2019.

“Alla luce della crisi di Hong Kong, penso che la richiesta di una cooperazione pacifica nel contesto di ‘un paese, due organizzazioni’ a Taiwan sia molto, molto bassa”, ha affermato.

Pechino ha molte ragioni per credere che Taiwan alla fine si unirà ai volontari. Presidente neoeletto di Taiwan Partito di opposizione Kuomintang (KMT), Erik Xu ha riconosciuto che la Cina continentale e Taiwan appartenevano allo stesso paese. Ha promesso di riavviare i canali di comunicazione con Pechino se KMT sarà eletto nel 2024.

L’invasione di Taiwan potrebbe essere negativa

Gli esperti dicono che l’invasione cinese di Taiwan non avverrà senza alcun preavviso.

Prima di qualsiasi azione militare contro l’isola principale di Taiwan, potrebbe esserci un attacco alle isole controllate da Taiwan nel Mar Cinese Meridionale o sanzioni internazionali. Commercio con l’isola, hanno detto.

Nel frattempo, il governo cinese è determinato a fare pressione su Taiwan.

La Cina continua a opporsi al coinvolgimento di Taiwan in qualsiasi forum internazionale, a volte prendendo seri confini per bloccare i paesi, compresa l’isola.

Anche al culmine dell’epidemia, Pechino ha rifiutato di consentire la partecipazione di Taiwan all’Organizzazione mondiale della sanità. isola Non fa parte della Cina.
I soldati taiwanesi preparano granate, mitragliatrici e carri armati durante un'esercitazione in preparazione all'invasione cinese di Taiwan, Taiwan, il 16 settembre 2021.
Quando è sorto il problema dell’appartenenza a Taiwan In una riunione a maggioL’ambasciatore cinese alle Nazioni Unite, Chen Soo, ha chiesto la fine della “politicizzazione dei problemi sanitari e dell’uso delle questioni di Taiwan per interferire negli affari interni della Cina”.

Sia la Cina che Taiwan hanno presentato domande per aderire all’accordo globale e progressivo sul partenariato transpacifico. Pechino si è dichiarata fortemente contraria all’adesione all’accordo di Taipei.

Vengono anche poste forme di coercizione economica. Frutta taiwanese, tra cui l’iconico ananas del paese È stato Bandito dai mercati cinesi, dice il governo “Creature dannose” Può rappresentare un rischio mortale per il paese.

Ma alcuni esperti affermano che Taiwan ha già superato il punto di non ritorno a Pechino e nessuna “riunificazione” è possibile, tranne per un massiccio cambiamento nella posizione del Partito Comunista sulle libertà civili o sulla Taiwan cinese.

L'invasione cinese di Taiwan sarà un sogno sanguinoso e logistico

Cole, del Taiwan Global Institute, ha affermato che questo potrebbe essere motivo di grande preoccupazione. Se diventa chiaro che non c’è possibilità di unificazione, il presidente cinese potrebbe cercare un’azione drastica se la reputazione o la presa del potere di Xi è in pericolo.

READ  La Top 25 di domani di oggi: le classifiche di calcio del Michigan State College Miglioramento significativo prima dell'uscita dei playoff

“All’epoca, temevo che se avesse dovuto dimostrare di nuovo al popolo cinese che aveva il controllo della situazione, sarebbe stato costretto ad agire contro Taiwan”, ha detto.

Chung, dell’ANU, ha affermato che ogni coercizione diplomatica, economica e militare potrebbe ritorcersi contro Pechino e minare il suo stesso scopo di “integrazione pacifica” con Taiwan.

Invece di creare un clima di paura e impotenza come pensiero, il Partito Comunista Cinese crea una forte identità e comunità per Taiwan, ha detto.

“Non hai bisogno di un genio per capire quanto di un’esperienza condivisa stai mettendo in evidenza. Più enfatizzi l’identità nazionale di Taiwan, meno supporto hai per l’integrazione con la Cina”, ha detto Chung.