Italia sei grande! Primo posto nel girone: i possibili accoppiamenti

Questa nazionale ci sta facendo innamorare. Dopo ben 20 anni di assenza da un mondiale della nostra nazionale femminile, le nostre ragazze vincono un girone di ferro con Australia e Brasile, favorite per la vittoria finale. Un risultato incredibile frutto di un lavoro fantastico del coach Milena Bertolini e dell’unione che, si può davvero dire, fa la forza di questa nazionale. Le azzurre chiudono il girone con 2 vittorie e una sconfitta, e ora se la vedranno con una terza del girone A,B oppure F.

Le possibili avversarie agli ottavi

Strappando il pass per gli ottavi di finale da prime nel proprio girone C, le azzurre hanno evitato moltissime insidie. Germania, Francia e Usa sono infatti le nazionali favorite per la vittoria finale, e sicuramente non andremo ad incontrarle, almeno per ora. Le azzurre adesso attenderanno di scoprire il proprio avversario che sarà la migliore terza tra i gironi A,B oppure F. Per ora la classifica dice Nigeria 3 punti (girone A), Cina 4 punti (girone B) e Cile 0 punti (girone F). Con ogni probabilità sarà la Cina la squadra da affrontare, ma sulla carta è comunque un avversario alla portata delle nostre ragazze.

Le protagoniste dell’impresa

Sicuramente bisogna iniziare parlando della donna che siede sulla nostra panchina: Milena Bertolini. Spirito di gruppo, senso del lavoro, poca tattica ma buona. La Bertolini non ha cercato di fare grandi cose, lasciando grande spazio di interpretazione alle proprie giocatrici, ma dettando linee guida essenziali per il gioco. E poi le interpreti migliori, come Cristiana Girelli, capitano con 3 gol all’attivo nella sua prestazione magnifica contro la Giamaica. Barbara Bonansea, perno del nostro attacco che ha realizzato una doppietta nella prima partita contro l’Australia. Sara Gama e Elena Linari, i muri della nostra nazionale in difesa, accompagnate da Guagni e Bartoli sulle fasce, che insieme a Laura Giuliani sono state capaci di subire 3 soli gol in tutto il girone.