Isco, la permanenza a Madrid è sempre più lontana, Manchester United e Juve alla finestra. Occhio all’ipotesi Napoli!

Isco-Real…siamo ai ferri corti

Continua l’anno no di Isco al Real Madrid. Il trequartista spagnolo non rientra più nei piani di Santiago Solari e del club spagnolo. L’allenatore argentino parla così di Isco: “Non lo riconosco più, sembra quasi si sia perso…” Possibile, se non quasi certa, una sua cessione a Luglio. I maggiori top club europei sono pronti a scatenare l’assalto al fuoriclasse iberico nella prossima sessione estiva di mercato. Juve, e se pur in maniera defilata, il Napoli, sono alla finestra…

Isco e il cambio di sponsor.. E’un indizio pro Juve?

Isco continua sempre più a far parlare di sè. Questa volta lo fa, non per le sue panchine o, per le belle giocate, bensì per una sua modifica personale. Stando alle notizie riportate nelle ultimissime ore da “Footyheadlines. com”, il ragazzo ha cambiato il proprio sponsor tecnico. Lo spagnolo, infatti, è passato dall’indossare Nike (che veste lo United ma anche il Chelsea ad esmpio) ad Adidas, il brand tedesco che rappresenta il main sponsor del Real e che, tra le altre cose, ha appena rinnovato il contratto anche con la Juventus (a cifre esorbitanti), come sponsor principale della squadra bianconera. Solo il tempo lo dirà, ma questo potrebbe rappresentare un indizio su un possibile arrivo di Isco in quel di Torino a Luglio. L’ ipotesi di uno scambio Juve-Real, Dybala-Isco, sembra prendere sempre più forma in queste ultime settimane.

Isco-Napoli, pura utopia?

Nella rivoluzione generale che sta per interessare il Real Madrid nella prossima campagna acquisti, lo spagnolo potrebbe rappresentare uno dei sacrificati più illustri, assieme a Bale. Sul 26enne di Malaga ci sarebbe, come detto, l’interesse di mezza Europa tra cui anche il Napoli insieme a Milan ed Arsenal. Gli azzurri avrebbero chiesto informazioni ai blancos, Florentino chiede 70 milioni per il suo gioiello ma nessuno dei club interessati si spingerebbe oltre i 50 milioni di euro. Quel che è certo, è che la prossima estate sarà “bollente per il futuro del centrocampista. La sensazione è quella che si possa profilare una vera e propria asta di mercato per strapapre al Real il proprio fuoriclasse.