Inter, tegola per Conte: c’è l’infortunio di Godin

Nemmeno il tempo di arrivare, e di essere accolto, che Diego Godin è già fermo a causa di un infortunio. Fortunatamente non si tratta di nulla di grave, ma questa tegola potrebbe pesare parecchio ad Antonio Conte, che non vedeva l’ora di provare il nuovo arrivato. Così, invece, un altro problema, considerando anche quelli in attacco, giunge in Viale Liberazione. Proprio qui, nella sede di mercato nerazzurra, ieri, sono passati contemporaneamente Tommaso Giuliani, presidente del Cagliari, e Radja Nainggolan.

In un incontro piuttosto lungo, i due hanno avuto modo di discutere con la dirigenza nerazzurra, che da tempo ha scaricato il belga. Ad oggi, in attesa di nuovi sviluppi, pare vicinissimo il ritorno in Sardegna del Ninja, con i rossoblu che hanno superato il progetto ambizioso della Fiorentina. Così, il centrocampista farà il suo ritorno sull’isola, ma solo in prestito annuale: ciò gioverà alle casse nerazzurre, che pagheranno solo una parte dello stipendio.

Godin, tempi di recupero

Niente di preoccupante, come già anticipato, per il centrale uruguagio, che sarà costretto ad uno stop di 20 giorni circa. A comunicare le condizioni del giocatore è stata la società stessa, mediante un comunicato sul proprio sito ufficiale. “Gli esami clinici e strumentali all’istituto Humanitas di Rozzano hanno evidenziato una distrazione muscolare al retto della coscia sinistra. Le condizioni saranno rivalutate di settimana in settimana.” Ad ogni modo, l’ex Atletico Madrid non dovrebbe essere disponibile per la prima gara del campionato, che si disputerà contro il Lecce. In questa sfida, accanto a De Vrij e Skriniar, potrebbe figurare Danilo D’Ambrosio, già testato più volte da terzo centrale. Inoltre, scalpita il giovane Alessandro Bastoni, rientrato dopo un anno da protagonista con la maglia crociata del Parma. Le alternative non mancano, questo è vero, ma l’Inter dovrà ancora aspettare per gustarsi il caudillo dal primo minuto.