Inter-Parma 0-1: Dimarco affonda la sua ex squadra con un capolavoro.

L'analisi completa della vittoria clamora del Parma in casa dell'Inter.

Andiamo ad analizzare nel dettaglio i novanta minuti di Inter-Parma.

ANALISI DEL MATCH

L’Inter parte meglio, spinge forte e tanto. Dopo cinque minuti arriva il primo corner per i nerazzurri, che però non lo sfruttano alla meglio.

Il primo tiro è quello di Antonio Candreva, che all’8′ prova una botta da fuori area, respinta da Sepe.

Sono i padroni di casa a fare la partita, e al quindicesimo sprecano un’ottima occasione con Perisic, che a tu per tu col portiere spara altissimo.

Al 31′ è ancora la squadra di Spalletti a farsi avanti, stavolta con Keita Balde che però regala palla al portiere ospite.

Poi qualche minuto dopo si risveglia il Parma: azione in solitaria di Gervinho che fa fuori tutta la difesa avversaria. Fuorigioco però che spazza via le speranze di vantaggio.

Si va all’intervallo in parità, ma l’Inter è sempre più vicina al gol.

La seconda frazione di gioco comincia con uno squillo di Gagliardini, che colpisce di testa su un cross di Dalbert, pallone che però esce.

Risponde subito il Parma con Stulac, conclusione da fuori area respinta da Samir Handanovic, onnipresente.

Attacca insistentemente l’Internazionale ma non riesce a trovare il gol.

Al 63′ occasione per D’Ambrosio che non approfitta del rinvio corto di Stulac e tira alto.

Partita noiosissima, ma al 77′ sblocca la gara con un tiro da fuori area Federico Dimarco, l’ex di turno porta clamorosamente in vantaggio gli ospiti.

Il Parma continua a respingere gli attacchi avversari e addirittura rischia di raddoppiare con Gervinho, altro slalom dell’Ivoriano. Gli nega il gol ancora il portiere sloveno.

A San Siro finisce uno a zero per il Parma di D’Aversa.