Inter, Lukaku si prende la n°9 e allontana Icardi. La Roma alla finestra…

Lukaku si prende la maglia n°9 chera di icardi, "spazzando via" l'argentino. Foto:"Ita Sport Press"

L’arrivo di Lukaku ha spazzato via quel che rimaneva di Mauri Icardi, cancellato definitivamente dalla società nerazzurra e dalla maggior parte dei tifosi. L’ex capitano è ormai ai margini del progetto e giorno dopo giorno perde qualcosa: la fascia, la titolarità e ora anche la maglia n°9, ultimo vessillo di cui potersi fregiare. Non sarà più MI9, almeno fin quando rimarrà in nerazzurro, dato che il club ha già deciso che il numero che da sempre identifica il bomber finirà sulle spalle di Romelu Lukaku, pronto a far iniziare una nuova era.

Altro dispetto ad Icardi

Ancora un colpo pesantissimo per Mauro Icardi, sempre meno riconoscibile e riconosciuto, privato di status e medaglie, fatto scendere da un treno in corsa che adesso corre dritto verso traguardi ambiziosi. Senza i suoi gol. Icardi intanto osserva, inizia a comprendere che l’universo nerazzurro sta cambiando. Non che prima di Lukaku non avesse già iniziato a farlo, ma sicuramente il ciclone belga potrebbe anche accelerare qualche processo. A Mauro Icardi è quindi arrivata l’ennesima testimonianza, un messaggio diretto da parte di tutti i tifosi interisti, che alla Malpensa, alle 2 di notte, attendevano il nuovo re per consegnargli scettro e corona. Lo hanno fatto intonandogli due cori su tutti: “Lukaku segna a Torino (contro la Juve)” e “Icardi uomo di m…”

La Roma non si arrende e resta in attesa…

E chissà che tutte le certezze di Icardi non inizino a scricchiolare. Fino a questo punto dal suo entourage è sempre filtrata la convinzione di non abbandonare Milano, neanche di fronte al nuovo scenario che andava creandosi. Scenario che adesso appare ancora più crudele nei suoi riguardi. Napoli e Roma ci provano da tempo, ma i “no” ricevuti in cambio dall’attaccante non si contano. Malgrado ciò, soprattutto i giallorossi, non hanno alcuna intenzione ad arrendersi, tanto che il ds romanista è pronto a sferrare un nuovo attacco. Edin Dzeko lascerà la capitale, per accasarsi all’Inter, Petrachi tenterà di far entrare Icardi nell’affare, nella speranza di convincere il centravanti di Rosario ponendolo al centro del progetto giallorosso, in una città che spesso ha amato anche i difetti dei propri leader.