Inter, Esposito il più giovane esordiente europeo nerazzurro

L’Inter mette in mostra il suo nuovo gioiello Sebastiano Esposito al debutto con l’Inter

Durante la gara fra Inter ed Eintracht Francoforte, Spalletti al 73’ minuto di gioco sostituisce Borja Valero con il cetravanti dell’under-17 Sebastiano Esposito. La sostituzione probabilmente è stata dettata dalle tante assenze in attacco e da un risultato da soverchiare. Esposito entra nella storia dell’Inter come il più giovane debuttante, 16 anni e 255 giorni , della storia nerazzurra nelle coppe europee, considerando Champions, Coppa Campioni, Coppa Uefa ed Europa League.

Un centravanti atipico

Il padre, Agostino Esposito, lo definisce, in un’intervista rilasciata ad AreaNapoli.it, un centravanti atipico moderno dotato di un gran fiuto del gol e rapidità nelle giocate, riuscendo ad abbinare la qualità tecnica al mestiere sporco da 9 puro. In stagione Esposito ha totalizzato 27 presenze fra le varie competizioni mettendo a segno 22 gol. Esposito senior ha parlato anche di Spalletti: “Si tratta di un ottimo allenatore, ma è una questione di cui non discuto con mio figlio. In una settimana riusciamo ad andare da lui un paio di volte, preferiamo che cresca anche come individuo e che si faccia le proprie idee. Gli lascio vivere le sue emozioni. Deve saper distinguere, deve imparare, crescere ed apprendere come relazionarsi al meglio con i vari allenatori. Non è importante che ne parli con noi, ma che sia sempre pronto a mettersi a disposizione del mister”. Il PSG ed altre big hanno già provato ad avviare i primi contatti per assicurarsene le prestazioni ma l’Inter stasera ha dimostrato di non volersi curare di questi rumors e sopratutto di non volersene privare prematuramente, come quest’estate con Zaniolo.