Inter: Barella già nella storia, può essere l’acquisto più caro di sempre

NIcolò Barella entra nella Top 10 degli acquisti più costosi della storia dell'Inter, con possibilità di diventare il primo. Ma chi sono gli altri 9? Ecco la classifica completa.

Nicolò Barella, nuovo acquisto dell'Inter.
Nicolò Barella, nuovo acquisto dell'Inter.

Inter: Barella nella Top 10 degli acquisti più costosi

Che non sia stato un acquisto “economico” è sotto gli occhi di tutti. Per arrivare a Nicolò Barella l’Inter ha dovuto pagare a peso d’oro il Cagliari, che ha fatto di tutto per monetizzare fino all’ultimo centesimo la vendita del suo gioiello. Alla fine si è arrivati ad una cifra di 37 milioni di euro, che rendono l’ex capitano dei sardi il 4° acquisto più costoso nella storia dei nerazzurri. Ma attenzione, perchè con i bonus inseriti nell’affare si potrebbe arrivare a 49 milioni, che lo farebbero scalare fino al 1° posto in questa classifica. Ma quali sono gli altri 9? Ecco la Top 10 completa:

10) Ronaldo: Per il “Fenomeno” l’Inter nel 1997 versò nelle casse del Barcellona l’intera clausola rescissoria di 48 miliardi di lire, ovvero 28 milioni di euro + 1,5 milioni di indennizzo stabilito dalla FIFA. Una spesa enorme per l’epoca, tanto che fu l’acquisto più costoso della storia fino a quel momento. Una spesa che però fu ripagata con gli interessi dalle prestazioni in campo del brasiliano.

9) Gabigol: Chi invece non ha rispettato le attese è Gabriel Barbosa, per il quale nel 2016 l’Inter pagò 30 milioni di euro per averlo dal Santos. Una spesa che si è rivelata eccessiva, visto che ora il giocatore sta vagando da un prestito all’altro a caccia di un’altra occasione. L’età però è ancora dalla sua parte e non è ancora detta l’ultima parola.

8) Alessandro Bastoni: Il difensore classe ’99 è stato prelevato nel 2017 dall’Atalanta per 31 milioni di euro. Dopo molti prestiti, in cui ha pienamente dimostrato il suo talento, quest’anno l’Inter gli darà un’opportunità sotto la guida di Antonio Conte.

7) Milan Skriniar: Altro difensore pagato a peso d’oro. Lo sloveno è arrivato all’Inter due stagioni fa dalla Sampdoria per 34 milioni di euro. Una cifra che sembrava eccessiva, ma che invece si è rivelata un affare. Adesso il centrale nerazzurro è tra i più forti in Italia e vale quasi il doppio della cifra spesa all’epoca dalla dirigenza interista.

6) Hernan Crespo: L’argentino fu pagato 36 milioni di euro alla Lazio nel 2002. Preso per sostituire Ronaldo, Crespo fornì ottime prestazioni fino al 12 gennaio, quando un grave infortunio fece finire in anticipo la sua stagione e anche la sua avventura all’Inter, che in estate lo vendette al Chelsea.

5) Geoffrey Kondogbia: A pari merito con Crespo, il centrocampista francese arrivò a Milano tra l’entusiasmo generale dei tifosi nerazzurri. I 36 milioni di euro spesi per averlo dal Monaco non spaventavano la dirigenza, convinta di aver preso un vero crack del calcio europeo. Non fu però così. Le due stagioni in maglia Inter furono un mezzo disastro e, dopo una stagione in prestito al Valencia, fu acquistato proprio dagli spagnoli per 22 milioni di euro.

4) Nicolò Barella: L’Inter lo ha pagato in questa sessione di mercato 37 milioni di euro. Con i bonus può arrivare alla cifra di 49 milioni, divenendo il più caro della storia nerazzurra.

3) Radja Nainggolan: L’Inter spende 39 milioni di euro per prelevare il Ninja dalla Roma. Arrivato con grande entusiasmo e attesa da parte dei tifosi, non riesce a soddisfare in pieno le attese e, complice qualche atteggiamento sopra le righe, questa estate Marotta ne ha annunciato la cessione.

2) Joao Mario: Sul gradino più basso del podio un altro flop della storia nerazzurro. Fresco campione d’Europa con il Portogallo, l’Inter nel 2016 investe ben 40 milioni su di lui per averlo dallo Sporting Lisbona. Forse l’acquisto più fallimentare della storia interista. Il rendimento del portoghese è infatti disastroso, tanto che ora appare anche difficile trovare qualche acquirente disposta a comprare il giocatore.

1) Christian Vieri: Primo posto al momento occupato da Bobo Vieri, pagato 46,5 milioni di euro alla Lazio nel 1999. Nelle sue 6 stagioni con i nerazzurri segnerà a raffica, anche se l’unico trofeo che riuscirà a portare a casa è una Coppa Italia nel 2005, suo ultimo anno all’Inter.