Il Napoli si ferma di nuovo a Firenze, la Juve ora può tornare a +11

Tante occasioni da gol per i partenopei. Ma nessun gol. Fiorentina-Napoli finsice a reti bianche (0-0). La squadra di Ancelotti pratica un ottimo calcio per 70′, sprecando numerose occasioni da rete. Clamorosa è quella che capita a Milik proprio allo scadere della partita.

Due punti persi

Come accadde lo scorso anno, Firenze sembra terra ostile per i napoletani. Ci ricordiampo tutti lo scorso anno, quando il Napoli consegnò nelle mani della Juventus lo scudetto, perdendo in trasferta con i Viola. Anche quest’anno la musica sembra non essere cambiata. Il ,pareggio di ieri, almeno di clamorosi colpi di scena, sembra quasi una mezza resa da parte degli azzuuri, come conferma lo stesso mister dei campani al termine del match:”Oggi abbiamo perso 2 punti. Non siamo stati capaci di sfruttare le numerose occasioni da rete. Raggiungere la Juve in vetta in questo modo è difficile… Domani capiremo se il discorso scudetto sarà ancora aperto..” Parole che sanno più di resa che di incoraggiamento, per un Napoli che, adesso sembra voler concentrarsi sull’Europa League.

Bel gioco ma poca concretizzazione: Sarri l’anno scorso era a -1

Il Napoli sembra aver raccolto finora soltanto tanti applausi. La squadra di Ancelotti, dopo una prima parte di Champions da sogno, si è persa sul più bello, perdendo la qualificazione all’ultima partita. E fin quì nulla di strano rispetto alla scorsa annata con Sarri in panchina. Il confronto però, è impietoso in campionato. Ancelotti ha 6 punti in meno in classifica rispetto all’anno scorso, la sua squadra ha segnato 6 gol in meno e subito 5 reti in più. Sarri a questo punto della stagione l’anno scorso era in piena lotta con la Juve (-1). E’ vero che la marcia della Juve quest’anno è inarrestabile (pareggio con il Parma apparte), ma sicuramente Ancelotti dovrà aggiustare il tiro, specie in fase di concretizzazione della gran mole di gioco prodotta dalla sua squadra. La compagine del Presidente De Laurentiis sembra davvero tagliata fuori dal discorso 1° posto. Un gran peccato se si pensa a tutti i punti “buttati via” fino ad ora. Adesso, fuori anche dalla Coppa Italia, rimane vivo l’obiettivo Europa League. Indipendentemente dal risultato che conseguirà la Juve a Reggio Emilia, all’ombra del Vesuvio si dovrà ritrovare la giusta concentazione, per affrontare al meglio l’impegno europeo di giovedì.