Il mondo del calcio piange ancora: addio a Ray Wilkins

Fatale all’ex giocatore del Milan l’infarto della scorsa settimana. Le sue condizione erano apparse subito gravi, come aveva anche anticipato la moglie. Nella mattinata la scomparsa. Aveva 61 anni

Addio a Ray Wilkins, l’ex capitano dell’Inghilterra non ce l’ha fatta

Ancora un addio pesante per quel che riguarda il mondo del calcio europeo. Ray Wilkins, ex capitano dell’Inghilterra e giocatore del Milan, si è spento a soli 61 anni al St. George’s Hospital. La causa del decesso è un infarto che l’ex calciatore aveva accusato la scorsa settimana. Oltre al triennio milanista per lui eperienze anche al Chelsea, United, PSG, Rangers, QPR, Crystal Palace, Wycombe, Hibernian, Milwall e Leyton Orient. Aveva affiancato Carlo Ancelotti proprio sulla panchina del Chelsea come suo vice. Le condoglianze stanno giungendo da tutte le parti del mondo. Andiamo dunque a ripercorrere il breve la carriera di Wilkins.

Carriera da Giocatore

Regista puro con due piedi da favola, nasce il 14 settembre del 1956 a Londra. Esordisce con il Chelsea a soli 17 anni, nel 1973. Nel 1975, a soli 19 anni, ne è già capitano. Nel ’76 scende in campo per la prima volta con la nazionale Inglese. Rimane al Chelsea fino al 1979. Nel ’79 viene prelevato dallo United, squadra con cui rimase fino al 1983. Nel 1984 passa al Milan dove rimane fino all’87. Nei tre anni in rossonero anche l’avventura con l’Inghilterra ai mondiali in Messico del 1986. Lascia la nazionale dopo la Coppa del Mondo e dopo aver collezionato 80 presenze (di cui 10 da capitano). Nell’87, anno di addio al Milan, cambia due volte squadra. Dopo la prima parte di stagione disputata al PSG infatti passa ai Rangers Glasgow. Nel 1989 tornò a Londra al Queens Park Rangers rimanendovi per quattro anni e facendovi ritorno subito dopo aver provato un breve periodo al Crystal Palace, stavolta in qualità di giocatore-allenatore. Dopo due giorni firma con i Wycombe Wanderers in seconda divisione.  Wilkins lasciò la squadra all’inizio della stagione 1996-1997, militando infine in diverse squadre prima di ritirarsi: Hibernian, Millwall e Leyton Orient.

Carriera da allenatore

Per lui una carriera da vice. l 15 novembre 1994 diventa allenatore-giocatore del QPR, lasciando la squadra il 4 settembre 1996. Il 25 settembre 1997 diventa allenatore  del Fulham, da cui viene esonerato il 7 maggio 1998. Da qui in poi inizia la sua carriera al Chelsea. Dal ’98 al 2000 Gianluca Vialli lo vuole come secondo. Dopo l’esonero del tecnico italiano fa da allenatore ad interim, prima che arrivi Ranieri sulla panchina Blues. Wilkins segue dunque Vialli al Watford. Dopo l’addio a causa dei problemi finanziari del club attualmente della famiglia Pozzo, lavora sulle panchine di Milwall e Inghilterra Under-21. Dopo 2 anni di stop torna al Chelsea nel 2008, dove fa da vice a Scolari, Hiddink e Ancelotti. Nel 2010 lascia i blues. Nel 2013 viene chiamato come vice all’Aston Villa. Un anno dopo la Giordania lo ingaggia come mister per la coppa d’Asia, salvo essere esonerato dopo l’eliminazione alla fase a gironi. l 29 giugno 2015 viene ingaggiato dall’Aston Villa come assistente tecnico di Tim Sherwood. Per lui anche esperienze come commentatore Sky in Inghilterra.

Palmàres

Vanta 1 campionato Inglese di seconda divisione, 1 coppa d’Inghilterra, 1 Charity Shield, 1 Campionato Scozzese e 2 coppe di Lega scozzese. Tutti questi titoli li ha vinti da giocatore.