Il 2018 del Parma: il ritorno in Paradiso dopo una grande cavalcata

2018 Parma / Il 2018 sarà sicuramente un anno che i tifosi del Parma ricorderanno a lungo. Dopo il fallimento di tre anni e mezzo fa, i ducali sono riusciti a compiere il cosiddetto triplo salto, che li ha riportato in tre anni dalla Serie D alla Serie A. In mezzo, tanta fatica, tanto sudore e tanta caparbietà, per un gruppo che non ha mai mollato niente e che, a suon di rimonte, ora si trova dove merita di essere. Tra i grandi.

Il bilancio del 2018

Dopo la rocambolesca promozione in Serie B di una stagione e mezzo fa, in pochi si aspettavano che il Parma riuscisse a salire direttamente in Serie A l’anno successivo. Un inizio di campionato abbastanza impervio aveva confermato questa ipotesi, ma i ducali, complice anche una Serie B più combattuta che mai, ce l’hanno fatta. Il periodo clou, quello che poi ha portato alla rimonta su Palermo e Frosinone, è l’inizio di aprile. Il 2, al Tardini, arrivano i rosanero e vengono sconfitti per 3-2 grazie alla tripletta di Calaiò. Cinque giorni più tardi, sempre al Tardini, c’è il Frosinone, sconfitto per 2-0 con la doppietta di Di Gaudio. Dopo queste partite, altre cinque vittorie, un pari e due sconfitte, permettono ai gialloblù, nella clamorosa serata di Spezia del 18 maggio, di agguantare la promozione diretta, complice il suicidio sportivo del Frosinone contro il Foggia (2-2).

In estate, tuttavia, le ombre sembrano calare ancora sulla città emiliana. Da alcuni SMS, pare che Calaiò abbia chiesto (scherzosamente o no) ad alcuni ex compagni di non forzare troppo la mano. Il tutto, fortunatamente per i tifosi del club, si riduce ad una semplice ammenda per il Parma e ad una pesante squalifica per il giocatore.

Nella nuova stagione, il Parma inizia molto bene il suo campionato, trascinato dai nuovi acquisti Inglese, Bruno Alves e Gervinho. Al 29 dicembre (prima della 19^ giornata giocatasi due giorni fa, ma dopo la stesura di questo articolo NdR), le vittorie in campionato sono già 7, così come 7 sono le sconfitte e 4 i pareggi. Tra le vittorie più prestigiose, quella di San Siro contro l’Inter grazie al gol di Dimarco e quella contro la Fiorentina al Franchi (1-0, Inglese).

Voto al 2018: 8