Higuain-Juve: le possibilità di un ritorno in bianconero sono legate a Sarri

Quello tra Higuain e Sarri è un sodalizio destinato a durare per sempre. E pensare che solo tre stagioni fa il Pipita aveva preferito abbandonare il suo mentore calcistico per arricchire la personale bacheca dei trofei. Ma Sarri non ha mai dimenticato le gioie che gli ha saputo regalare Higuain e appena si è presentata l’occasione l’ha rivoluto con sé, senza rancore. Gonzalo, il figliol prodigo, lo potrebbe seguire anche nella prossima avventura. Sì, perché i loro destini potrebbero nuovamente incrociarsi, questa volta alla Juventus, lì dove si era concretizzato il tradimento del Pipita.

Il futuro di Higuain è un rebus che solo Sarri potrebbe risolvere

Ne è passata di acqua sotto i ponti dal trasferimento di Higuain dal Napoli alla Juventus. Quello che allora fu definito il capolavoro di Marotta, tramite il pagamento di 94 milioni di clausola, oggi è diventato un nodo difficile da sciogliere per Paratici. Sembrava tutto fatto con il Milan, ma Leonardo e Maldini hanno scelto di cambiare rotta alla prima opportunità, lasciando per strada metà della rata annuale del prestito. A credere in Higuain è stato Maurizio Sarri. Ma neppure l’allenatore del record di marcature in Serie A è riuscito a ridare lustro al Pipita. Ci si è messa pure la Uefa di mezzo con il blocco del mercato del Chelsea ed ecco che il futuro dell’argentino è diventato un rebus. A dirla tutta, il club di Abramovich potrebbe prolungare il prestito in caso di vittoria in Europa League, ma questo non è nei programmi del magnate russo, pentitosi di aver assecondato Sarri a gennaio. Il ritorno alla Juventus è praticamente scontato. Resta da vedere se Higuain rientrerà nel progetto tecnico bianconero oppure sarà destinato a lasciare quanto prima Torino. Molto dipenderà da chi siederà sulla panchina della Vecchia Signora e, con ogni probabilità, se il prossimo allenatore della Juventus dovesse essere Sarri ci sarebbe spazio per un Higuain 2.0.