Higuain diventa il nuovo obiettivo di mercato del West Ham: il punto

I VECCHI OBIETTIVI INGLESI

Rimasto senza Arnautovic, punta di diamante dello scacchiere ora partito verso la Cina, il West Ham è alla ricerca di un centravanti. Il nome più caldo, sino a qualche giorno fa, era quello di Maxi Gomez, per cui il Celta Vigo chiedeva 50 milioni. Però, il giocatore si accaserà al Valencia, non volendosi spostare dalla Spagna, sebbene gli inglesi avessero offerto uno stipendio maggiore. La virata degli Hammers è avvenuta ieri: l’obiettivo era l’acquisto di Haller, gigante francese dell’Eintracht Francoforte. L’accordo con i tedeschi era stato trovato, ma l’entourage del giocatore ha preferito concedere del tempo all’assistito. Pare infatti che quest’ultimo preferisca restare sul Fiume Meno, dove è l’idolo dei tifosi.

IL SOGNO PIPITA

Nella tarda serata di ieri, sono arrivate le prime indiscrezioni riguardo al terzo tentativo per l’attacco degli Hammers: il nome è Gonzalo Higuain. Il centravanti argentino non è stato riscattato dal Chelsea ed è tornato alla Juventus, dove ha ricevuto un’accoglienza da re: -Resta con noi!- hanno cantato i tifosi. Ciò nonostante, il club inglese non si è lasciato scoraggiare, sondando il terreno con la Juventus. Non è escluso che nei prossimi giorni il direttore sportivo Fabio Paratici possa volare a Londra per trattare e specificare che serviranno grandi cifre per liberare il Pipita. Questa, per lo meno, sembra essere al volontà del club, che rifletterà riguardo il caso del bomber argentino.

HIGUAIN, BOMBER IN CERCA DI FORTUNA

Arrivato a Torino da re e considerato grande traditore a Napoli, il Pipita Higuain ha saputo confermarsi nelle prime dei stagioni di bianconero. A differenza del gioco del Napoli di Sarri, dove lui era il centro, con Allegri ha saputo adattarsi anche al servizio della squadra. L’estate scorsa, però, un grandissimo masso si è frapposto alla sua figura da protagonista, mettendolo in secondo piano: Cristiano Ronaldo. Con l’arrivo di CR7, come successo anni fa a Madrid, il Pipa ha perso il suo ruolo chiave. Il Milan, nell’estate stessa, lo ha convinto davanti a 7.5 milioni annui: offerta accettata. In rossonero, però, l’argentino ha deluso ed è partito alla volta di Londra, sponda ovest, sponda Chelsea. Anche in questo ambiente l’ex River Plate non si è ambientato bene e ha fatto male, nonostante il suo mentore Maurizio Sarri in panchina. Ora, dopo il ritorno a Torino, Higuain potrebbe tornare a Londra, dall’altra parte della città: a est, dove, nonostante il nome possa trarre in inganno, domina il West Ham.