Gotze, l’Inter ci pensa per l’anno prossimo

Una voce sempre più insistente dalla Germania: l’Inter ci ha provato veramente e ci riproverà con altrettanta determinazione a giugno 2020 per Mario Gotze. Complice la fase di impasse nella trattativa per rinnovare il contratto col Borussia Dortmund, l’eroe del Mondiale 2014 per la Germania può convertirsi nei prossimi mesi in un’occasione di mercato. Tanto che al termine della stagione esiste la possibilità che si liberi a gratis riproponendosi sul mercato come pezzo pregiato. Una condizione che non può non essere presa in considerazione anche da un dirigente navigato come Beppe Marotta. L’esperto direttore sportivo anche nei suoi trascorsi alla Juventus ha spesso saputo attingere con sapienza dai parametro zero.

Periodo buio

Gotze si è ritrovato a Dortmund, dopo la deludente parentesi al Bayern Monaco caratterizzata da poca fiducia e tanti problemi fisici. Questi non solo l’hanno fermato nella sua esperienza bavarese, ma gli hanno impedito di consacrarsi in maniera definitiva anche a livello internazionale.

Nel 2017 a causa di un disturbo del metabolismo energetico rischiò il ritiro anticipato. Lontano dai terreni di gioco per diversi mesi, è potuto tornare poi a fare ciò che più di ogni altra cosa ama.

La rinascita di Gotze

Nella passata stagione è tornato a giocare, 34 presenze per 2266 minuti complessivi, e a incidere, con un bottino di 7 gol e altrettanti assist. L’arrivo in estate di giocatori come Brandt e Thorgan Hazard e le conferme di Alcacer a Sancho gli hanno tolto spazio. Un giocatore che nel pieno della maturità calcistica chiede soprattutto garanzie tecniche prima di firmare un nuovo contratto.

L’Inter, che ci ha pensato prima di affondare il colpo per Alexis Sanchez, è pronta a tornare alla carica nei prossimi mesi se non ci sarà l’accordo col Borussia Dortmund. Perché il mercato non dorme mai e certe voci si fanno sempre più insistenti.