[GIOVANI TALENTI] Justin Kluivert, il figlio d’arte che ha stregato Monchi

Justin Kluivert of Ajax during the Dutch Eredivisie match between Sparta Rotterdam and Ajax Amsterdam at the Sparta stadium Het Kasteel on March 18, 2018 in Rotterdam, The Netherlands(Photo by VI Images via Getty Images)

Giovani Talenti Justin Kluivert / Leggendo quel cognome, sarà difficile non collegare immediatamente la mente alle gesta di Patrick Kluivert, celebre attaccante olandese con esperienze al Milan e al Barcellona.

Ebbene, il collegamento è servito. Più di 20 anni dopo l’esordio del padre con la maglia dell’Ajax, ecco che è comparso il figlio. E rischia di essere più forte del padre.

Il gioiello

Nato a Zandaam nel 1999, Justin Kluivert entra a 8 anni nelle giovanili dei Lancieri, e compie tutta la trafila giovanile mettendosi in mostra come un vero e proprio gioiello grezzo.

Nel 2016, ancora prima di compiere 17 anni, firma il suo primo contratto da professionista con l’Ajax e, nel gennaio del 2017, esordisce in prima squadra.

Le sue qualità sono, da subito, sotto gli occhi di tutti. Giocatore brevilineo (è alto 171 cm, contro i 187 del padre che era un centravanti di peso), estroso, con una tecnica di base davvero raffinata. E’ capace di giocare a destra, ma ancora meglio come ala sinistra, dove può accentrarsi e calciare con il piede invertito.

Ha un gran tiro dalla distanza e un ottimo fiuto del gol.

Nell’ultima stagione di Eredivisie, la prima per lui da titolare, è letteralmente esploso e salito alla ribalta. In 30 partite giocate, ha messo a segno 10 gol e 5 assist, spesso arricchendo le sue gare con prestazioni di spessore. E tutto questo a nemmeno 20 anni.

Gli occhi della Roma su di lui

Pare che, a Roma, Monchi sia letteralmente innamorato di lui. Il direttore sportivo della Roma, in questi giorni, sta affondando il colpo con l’Ajax e ha già strappato l’accordo con il giocatore ed il suo assistito, ossia Mino Raiola.

Il contratto di Kluivert scadrà la prossima estate, ma il giocatore ha dichiarato di non avere alcuna intenzione di rinnovare. La scelta, ora, passa ai Lancieri, che possono decidere di venderlo e monetizzare subito, oppure tenerlo un altro anno, ma poi perderlo a parametro zero.

Al momento, pare che la dirigenza del club di Amsterdam non voglia scendere sotto i 15-20 milioni di euro per lasciar partire Kluivert.

Dovesse andare in porto l’affare per la Roma, potrebbe davvero essere un affare incredibile. Con la giusta fiducia ed il giusto tempo per ambientarsi in un campionato estremamente diverso dall’Eredivisie, Di Francesco potrebbe davvero trovarsi in squadra uno dei craques del calcio mondiale per i prossimi dieci anni.