[GIOVANI TALENTI] Arthur, tecnica e tattica al servizio del Barcellona

RS - FUTEBOL/CAMPEONATO BRASILEIRO 2017/GREMIO X BOTAFOGO - ESPORTES - Lance da partida entre Gremio e Botafogo disputada na noite deste domingo, na Arena, valida pelo Campeonato Brasileiro 2017. FOTO: LUCAS UEBEL/GREMIO FBPA

[GIOVANI TALENTI] ARTHUR, TECNICA E TATTICA AL SERVIZIO DEL BARCELLONA

NOME: Arthur

DATA DI NASCITA: 12/08/1996

SQUADRA: da Gremio ==> a Barcellona

NAZIONALITÀ: Brasile

RUOLO: Centrocampista centrale

ASSOMIGLIA A: Iniesta

VALORE DI MERCATO: 40 mln

Era seguito da gran parte delle big d’Europa, ormai troppo costoso per le numerose italiane che lo seguivano (tra cui Milan e Inter). Alla fine se lo è aggiudicato il Barcellona per una cifra intorno ai 40 milioni (30+9 di bonus). Scopriamo chi è Arthur, il futuro del calcio verdeoro.

CARRIERA

La sua prima vera squadra di club è il Goias, che a 14 anni lo porta nel proprio settore giovanile. Solo due anni dopo però il Gremio lo vuole fortemente e lo acquista. Prima gioca nell’Under 20, poi nella squadra B e per ultimo esordisce in prima squadra l’11 dicembre 2016 contro il Botafogo. È questione di giorni infine il suo passaggio al Barcellona.

NAZIONALE

Non ha ancora esordito con la nazionale maggiore del Brasile, ma ha già collezionato le prime convocazioni nel 2017. In passato si è segnalato con la maglia dell’Under 17 al campionato sudamericano del 2013.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Arthur è un brasiliano atipico perché capace di unire alla solito deliziosa tecnica sudamericana una capacità tattica non indifferente. Nonostante il fisico minuto può essere preziosissimo davanti alla difesa, sia come costruttore di gioco, sia come recuperatore di palloni.

DOVE PUÒ GIOCARE

È prevalentemente un centrocampista centrale puro, ruolo in cui può far valere la sua abilità in entrambe le fasi. Tuttavia in carriera ha giocato anche come mediano e come trequartista.