Mondiali 2018, Giappone-Senegal: probabili formazioni, statistiche e tanto altro sul match di Ekaterinburg

Match dall’importanza rilevante, quanto inaspettata, quello che domani si giocherà ad Ekaterinburg tra Giappone e Senegal. Le due squadre, inserite nel girone H con le ben più quotate Polonia e Colombia, sono riuscite durante la prima giornata nell’impresa di raccogliere entrambe i 3 punti. Ecco perchè vincere domani risulta fondamentale per entrambe ai fini della qualificazione, soprattutto sperando che dal big-match tra Colombia e Polonia non arrivino notizie confortanti. Andiamo dunque a dare uno sguardo alle ultime dai campi delle due compagini, con un occhio in particolare sulle probabili formazioni.

Qui Giappone

Vincere per sognare e anche per sfatare un tabù. Infatti nei 3 incontri precedenti, seppur tutti in amichevoli, il Giappone contro il Senegal ha raccolto due sconfitte e un pareggio. Domani però il contesto è decisamente diverso, e anche la posta in palio è sempre più alta. Vincere domani significherebbe compiere quasi un miracolo. Un movimento calcistico in continuo sviluppo quello asiatico, con una rosa composta non da campioni ma da giocatori di tutto rispetto. Nagatomo, Kagawa, Asebe, Honda, fino ad arrivare alla rivelazione Inui, autore di una stagione positiva il Liga con l’Eibar. Tecnica e velocità, il giusto mix, senza considerare l’esperienza a livello mondiale di alcuni di questi giocatori. Sognare è lecito e non costa nulla.

Qui Senegal

Contro la Polonia si è visto di cosa è capace questa squadra. Indicata già in partenza come possibile outsider potrebbe ben presto diventare una realtà. Contro il Giappone la tradizione è favorevole, continuare a mantenerla positiva sarebbe un passo avanti verso un traguardo storico. La squadra è solida e compatta, e non azzardiamo quando diciamo che la coppia di centrali potrebbe essere una delle migliori del Mondiale in quanto a senso della difesa e forza. A centrocampo Gueye sa il suo, trascinatore dell’Everton ha il compito di dare una mano in fase di ripiegamento. L’attacco è pieno di talento: Niang sembra rinato, almeno per quanto visto contro la Polonia, Manè inutile anche spiegare quanto sia importante per la squadra. E poi c’è Mame Diouf, punto di riferimento e uomo spogliatoio. Ecco perchè il Senegal è autorizzato a ritagliarsi un ruolo da protagonista.

Le probabili formazioni

Giappone (4-3-3): Kawashima; Sakai, Makino, Yoshida, Nagatomo; Hasebe, Shibasaki; Haraguchi, Kagawa, Inui; Osako. CT: Nishino.

Senegal (4-3-3): K.N’Diaye; Wagué, Koulibaly, Sané, Sabaly; Ismaila, Gueye, N’Diaye; Niang, Diouf, Mané. CT: A. Cissé.