Giappone-Polonia: probabili formazioni, precedenti e curiosità del match

Giappone-Polonia: gli asiatici per i primato nel girone

Nel girone H sono ancora tre le squadre in lotta per i due posti negli ottavi di finale, ovvero Giappone, Senegal e Colombia. Mentre è già fuori dalla competizione la deludente Polonia.

Qui Giappone

Il Giappone si presenterà con un 4-2-3-1. Kawashima tra i pali e la difesa formata da Sakai, Yoshida, Shoji e Nagatomo. Centrocampo a due con Shibasaki e il capitano Hasebe, mentre sulla trequarti agiranno Haraguchi, Kagawa e Inui a supporto dell’unica punta Osako.

Qui Polonia

La Polonia presenterà invece uno spregiudicato 3-4-3, con Szczensy in porta e il terzetto difensivo composto da Piszczek, Bednarek e Pazdan. A centrocampo ci saranno Bereszynski, Goralski, Krychowiak e Rybus, mentre in attacco spazio al tridente ZielinskiLewandowskiKownacki.

Probabili formazioni

Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Sakai, Yoshida, Shoji, Nagatomo; Shibasaki, Hasebe; Haraguchi, Kagawa, Inui; Osako

Polonia (3-4-3): Szczesny; Piszczek, Bednarek, Pazdan; Bereszynski, Goralski, Krychowiak, Rybus; Zielinski, Lewandowski, Kownacki

Precedenti e curiosità

Due precedenti contro la Polonia e due vittorie per il Giappone: un 5-0 del febbraio 1996 e un 2-0 del marzo 2002. Il Giappone è rimasto a secco in quattro delle ultime cinque sfide di Coppa del Mondo contro squadre europee, segnando soltanto nella vittoria per 3-1 contro la Danimarca nel 2010. Soltanto una volta la Polonia ha affrontato una Nazionale asiatica ai Mondiali, perdendo per 2-0 contro la Corea del Sud nella fase a gironi dell’edizione 2002. Grazie alla rete contro il Senegal, Keisuke Honda è diventato il primo giapponese della storia ad andare in gol in tre edizioni dei Mondiali (2010, 2014, 2018). Con la sconfitta contro la Colombia, la Polonia è diventata la prima squadra europea a essere eliminata in questi Mondiali 2018. È la terza volta consecutiva (dopo il 2002 e il 2006) che i polacchi abbandonano il torneo nella fase a gironi. È dal 2002 che il Giappone non resta imbattuto per tre gare di fila ai Mondiali. Quell’anno chiuse il proprio girone senza sconfitte e si qualificò agli ottavi di finale. La Polonia non mantiene la porta inviolata ai Mondiali dal 1986 (1-0 contro il Portogallo). Da allora, ha subito 23 gol in 10 gare. Il Giappone ha segnato quattro gol in questo Mondiale, raddoppiando il bottino del 2014.