Genoa, ecco il “Fuoric(Lasse)” Schone!

Pochi giorni fa, il direttore sportivo del Genoa, Stefano Capozucca, ci aveva annunciato una vera rivoluzione a centrocampo. La linea mediana risultava infatti il ruolo carente nella squadra allenata da Aurelio Andreazzoli. Ai tempi i nomi caldi in ambito Grifone erano lo spagnolo Roque Mesa, il brasiliano Lucas Silva e il giapponese Kamada. Ad oggi, gli interpreti risultano diversi, ma la matematica ci insegna che cambiando l’ordine degli addendi in risultato non cambia. Quindi, rivoluzione sia! In tre giorni sono arrivate tre ufficialità importanti per il ruolo: da Saponara, al giovane Agudelo, sino alla notizia fresca di giornata: Lasse Schone. Il danese, da anni protagonista con la maglia dell’Ajax, è stato annunciato negli scorsi minuti dalla società sugli account social e sul sito ufficiale.

Il comunicato

Immancabile, come in ogni trasferimento a tinte rossoblù, un comunicato stampa che racconti al meglio la storia del giocatore. Eccolo: Il Genoa Cricket and Football Club comunica di aver acquisito da Afc Ajax, con formula definitiva, i diritti alle prestazioni sportive del centrocampista dei ‘Lancieri’, e della Nazionale danese, Lasse Schöne.

Lasse Schöne è nato a Glostrup, in Danimarca, il 27/05/1986. Sotto la Lanterna sbarca un monumento del calcio internazionale, con l’ambizione di dare nuova luce a una carriera fantastica. Vice-campione d’Europa con i lancieri dell’Ajax nell’ultima Champions League. Colonna della Nazionale danese a Euro 2012 e al Mondiale 2018. Regista, mezzala. Un passato da trequartista. Specialista dei calci piazzati. Nella hit dei realizzatori da fermo è quarto, nei maggiori campionati continentali (ultimi 10 anni), alle spalle di Messi, Ronaldo e Pjanic. Un campione a tutto tondo. Carisma, tecnica, atletismo. Un mix esplosivo. Come le ‘bombe’ con cui infila i portieri. K-lasse (classe) Schöne svetta per temperamento.

Con la squadra di Amsterdam ha vinto sei titoli collezionando il record di presenze per uno straniero. Prima di vestire la maglia dei ‘Lancieri’ e del Genoa, un regalo del presidente Enrico Preziosi al club più antico in Italia, ha militato nel De Graafschap e nel Nec Nijmegen. In precedenza nell’Himmelev-Vedden Bk, B70, Lyngby, Heerenveen. I numeri con le società di appartenenza, comprendendo le competizioni internazionali (Champions ed Europa League, Coppa Uefa), fanno impressione. 486 partite, 113 gol. Con la Danimarca 45 presenze e 3 reti. Il popolo genoano ha un nuovo idolo.